in ,

Ragazza gambizzata a Nicotera, a spararle sarebbe stato il fratello: “Non voleva portassi la minigonna”

Si trova ancora in ospedale ma non è in pericolo di vita Marisa Putortì, la ragazza di 21 anni che venerdì scorso è stata gambizzata fuori da un bar dove lavorava, a Nicotera (Vibo Valentia), mentre stava fumando una sigaretta.

Presunto responsabile del reato il fratello della giovane, Demetrio, di 25 anni, costituitosi alla Polizia e già tratto in arresto. Il Corriere della Sera oggi ha pubblicato le prime dichiarazioni della giovane viva per miracolo, che aveva visto il fratello spararle: “Mio fratello sembrava indemoniato, mi ha puntato contro il fucile e ha sparato. Sono caduta e ho chiuso gli occhi per il dolore, poi in ambulanza sentivo le voci dei medici e mi sono preoccupata. Dicevano ‘Speriamo che non sia stata colpita l’arteria femorale, o non arriverà viva in ospedale’ …”.

Sconvolgente il motivo per il quale avrebbe aperto il fuoco contro la sorella: “Voleva impedirmi di uscire, di truccarmi, di portare la minigonna e di parlare con ragazzi più grandi”, ha rivelato Marisa, madre di una bambina di pochi anni, e che inizialmente non aveva fatto il suo nome agli inquirenti. “Pensavo ci arrivassero da soli, erano anni che avevo un pessimo rapporto con mio fratello. Da quando, anni fa, morì mio padre, lui volle sostituirsi a lui ed è sempre stato geloso”.

“Non perdonerò mai mio fratello”, ha inoltre precisato, “e sarò pronta ad andarmene da qui con mio figlio quando lui uscirà dal carcere”.

sagre e itinerari nel Lazio settembre 2016

Sagre nel Lazio settembre 2016: itinerari nei borghi, tra assaggi di vino e prelibatezze

Ludovica Valli e Fabio Ferrara Uomini e Donne

Uomini e Donne gossip: Ludovica Valli e Fabio Ferrara di nuovo insieme? Sì per Leonado Silvestri