in

Ragazze investite e uccise a Roma, parla un genitore: «Lo chiamano il giochino del semaforo rosso»

L’incidente di corso Francia a Roma ha sconvolto un’intera comunità e non  solo. Ieri, 27 dicembre 2019, presso la chiesa del Preziosissimo Sangue, al Fleming, si è svolto il funerale di Gaia e Camilla, le due ragazze investite e uccise a Roma. Una folla commossa ha partecipato alla funzione. La messa è stata celebrata da Don Gianni Matteo Botto che con la sua omelia ha spinto tutti i presenti, e non solo, alla riflessione.  Le parole di Giorgia, la sorella di Camilla, sono state davvero molto emozionanti: «Eri la piccola di casa, il senso della mia vita sei tu». Poche ore fa sarebbe emersa una novità: i ragazzi su quella strada giocherebbero al “semaforo rosso” e poi posterebbero tutto suoi social.

Ragazze investite e uccise a Roma

Leggi anche –> Ragazze investite e uccise a Roma, oggi i funerali di Gaia e Camilla: il punto sulle indagini

Ragazze investite e uccise a Roma: novità agghiaccianti

Come riportato dal Messaggero, su quella strada i ragazzi farebbero un gioco chiamato “semaforo rosso”. Ovvero sfidare la sorte attraversando con il rosso per poi postare tutti sui vari profili social. A rivelare questa cosa è stato un genitore, che ha scoperto tutto grazie alla “confessione” della figlia: «Lo chiamano il giochino del semaforo rosso e quando mia figlia e la sua amichetta me lo hanno spiegato dopo la morte di Camilla e Gaia, mi sono venuti i brividi. Si tratta di attraversare le due carreggiate di Corso Francia veloci mentre per i pedoni è rosso e per le auto che sfrecciano è verde, sfidando la sorte. Un gioco folle del sabato sera e non solo, in voga tra i giovanissimi di Ponte Milvio. Lo fanno per farsi grandi riprendendosi anche con gli smartphone, creando storie sui social che poi si cancellano nel giro delle 24 ore». 

Ragazze investite e uccise a Roma

Un gioco pericolo o un azzardo?

Un’amica di Gaia, una delle due ragazze di 16 anni morte nell’incidente di corso Francia a Roma, come riportato da Repubblica, ha dichiarato: «Sì, anche io ho attraversato Corso Francia di notte, correndo, fuori dalle strisce pedonali e con il semaforo verde per le auto. Rischiando la vita. Prendi la rincorsa, scavalchi il guardrail e corri più veloce che puoi dall’altra parte». La ragazzine ha negato però l’esistenza di un gioco: «Forse perché abbiamo sedici anni? Per fare più in fretta a raggiungere i tuoi amici, per non fare tardi sulla via del ritorno a casa. O forse e lo so che è stupido, perché è divertente. Pensi sempre che se guardi bene a destra e a sinistra e corri forte dall’altra parte ci arriverai. No, è una leggerezza, un azzardo. Finora nessuno dei miei amici aveva avuto un incidente».

Leggi anche –> George Michael sorella, morta a Natale proprio come il cantante: stesso destino tre anni dopo

Elezioni Regionali

Elezioni regionali in Emilia, colpo di scena: Berlusconi punta su Sgarbi per salvare Forza Italia

georgina rodriguez instagram

Georgina Rodriguez Instagram, sbuca dall’acqua con sorpresa: lato b tondo (e nudo) affiora all’improvviso