in ,

Ragazze italiane rapite in Siria, parla il papà di Vanessa: “Dovevo legarla?”

Ultime notizie sulle due ragazze italiane rapite in Siria. Parla in esclusiva per la rivista Oggi il padre di Vanessa, Salvatore Marzullo. Dice che ha provato a ragionare con la figlia, ha provato a convincerla a non partire. Ma lei era ferma, determinata, a tratti convincete. Poi parla di tutto quello che ha letto e sentito in questi giorni: “Mi ha fatto male sentire che Vanessa è superficiale”. Ma Riportiamo direttamente dal sito Oggi.it le parole del signor Marzullo:

ultime notizie italia

“Vanessa è maggiorenne, una ragazza d’oro, brava e responsabile. Con lei ho cercato di ragionare, di convincerla in tutti i modi a non fare quello che aveva in mente. Ma quando ti rendi conto che tutti i tuoi discorsi, i tuoi ragionamenti e alla fine anche tutte le tue preghiere non vengono ascoltate cosa puoi fare? Non potevo impedirle di fare quello che voleva. Ho sbagliato? Dovevo legarla? Ma Vanessa e Greta non sono due ragazzine superficiali. Mi ha fatto male in questi giorni leggere e ascoltare commenti di persone che le descrivono così. Vanessa è proprio il contrario. È una ragazza profonda che si immedesima nella sofferenza degli altri e non riesce a stare con le mani in mano. Chi ha fatto Vanessa e Greta prigioniere dovrebbe ricordare cos’erano lì a fare. Volevano il bene e sarebbe un dramma se qualcuno le ripagasse col male”.

Programmi tv stasera: serata omaggio a Robin Williams su Canale 5 e la Supercoppa Europea Real Madrid – Siviglia

Referendum Veneto

Matteo Renzi, 80 euro: Zaia, il Veneto fa ricorso alla Corte Costituzionale