in

Ragazzo di Udine scomparso in Germania, ritrovato Michael Craighero: dov’era e come sta

Ragazzo di Udine scomparso in Germania, ritrovato Michael Craighero: ieri pomeriggio 1° maggio 2018 si sono concluse positivamente le ricerche del 27enne di Timau scomparso dallo scorso 25 aprile dopo aver inviato alla madre un messaggio su WhtsApp in cui la avvisava che si stava accingendo a partire da Stoccarda, dove viveva per lavoro, per raggiungere l’Italia. Sarebbe dovuto arrivare a Udine nel pomeriggio di quello stesso giorno ma così non è stato, tant’è che la donna, Lucia Plozner, aveva subito dato l’allarme lanciando appelli su Facebook, per poi raggiungere la Germania nelle scorse ore ed impegnarsi in prima linea delle ricerche, visto che suo figlio aveva sempre il cellulare irraggiungibile e sembrava essersi dissolto nel nulla. Poche ore fa la svolta.

Ragazzo di Udine scomparso: prima di rientrare in Italia dalla Germania Michael si era licenziato

Michael Craighero ritrovato in stato confusionale

Michael Craighero è stato ritrovato a Vienna in stato confusionale. Come ha riferito il Tgr del Friuli Venezia Giulia, il 27enne si trovava a Sankt Poelten, a circa 65 chilometri da Vienna, in stato confusionale e senza avere niente con sé. Gli inquirenti sono arrivati a lui dopo aver ricevuto una segnalazione dall’Interpol, un avvistamento – risultato quindi fondato – del ragazzo in Austria tre giorni dopo il suo ultimo contatto con la mamma, Lucia Plozner. Secondo la segnalazione il giovane sarebbe stato avvistato in stato confusionale e privo dei documenti di riconoscimento. “Le autorità ci hanno confermato che è lui, siamo molto contenti. Siamo già in Austria e non vediamo l’ora di riabbracciarlo”, ha riferito la mamma di Michael che in questi giorni aveva temuto il peggio per il figlio. La donna ha raggiunto in queste ore la località dove è stato ritrovato il ragazzo.

Michael Craighero: il viaggio che ha fatto, la ricostruzione

Michael il 25 aprile aveva effettivamente lasciato Stoccarda per fare ritorno in Italia. Salito su una corriera della compagnia low cost Flixbus per raggiungere Budapest, da lì avrebbe dovuto prendere un altro autobus per arrivare a Udine. Secondo quanto appurato dagli inquirenti, avrebbe effettivamente timbrato il biglietto sia alla partenza che all’arrivo nella capitale ungherese, dove è stato ripreso dalle telecamere mentre scendeva dal pullman. Da quel momento però di lui si erano perse le tracce. Non si conoscono al momento i motivi per i quali a Budapest avrebbe cambiato destinazione e perché si trovasse in stato confusionale. Il sollievo è doppio, come sindaco e come conoscente personale del ragazzo. “È la miglior notizia che potesse arrivare. Il ritrovamento trasmette una grande serenità alla comunità e al paese, alle tante persone che sono state vicine alla famiglia del ragazzo”, così ha commentato la notizia del ritrovamento del 27enne il sindaco di Timau, Massimo Mentil.

scomparso ragazzo di udine

 

Facebook come Tinder: il social network apre agli incontri di coppia

Governo news, Massimiliano Fedriga a Circo Massimo: “Ha ragione Salvini, accordo con M5S o voto”