in ,

Ragazzo ucciso durante festino a Roma: presenti 7 persone tra cui un militare

Dopo gli interrogatori di Manuel Foffo e Marc Prato svolti ieri, si aggiungono ulteriori dettagli riguardo le ultime ore di vita di Luca Varani, il 23enne ucciso sabato scorso in un appartamento di Roma durante un festino a base di alcol e droga; secondo le testimonianze dei due killer infatti, la sera dell’omicidio c’erano 7 persone in casa prima che si verificasse la tragedia.

Oltre a Foffo e Prato infatti, sarebbero stati presenti prima della morte di Varani anche uno spacciatore albanese, un romano residente a Milano, un soldato e un’altra persona non identificata; dal racconto di Prato poi si evince che il ragazzo ucciso non era la prima scelta dei due killer che erano usciti in macchina per cercare una vittima.

Soltanto successivamente sono stati offerti i 120 euro al giovane affinché si prostituisse per loro; a quel punto, una volta arrivato nell’appartamento di via Igino Giordani i due si sono accaniti sul 23enne anche se le versioni di Foffo e Prato continuano a non coincidere del tutto. Intanto gli inquirenti proseguono nella ricerca di una ragazza bionda di 25 anni che avrebbe viaggiato insieme a Varani sul treno Viterbo-Roma il giorno dell’omicidio.

Lorenzo Fragola Zero Gravity, nuovo album e Instore Tour 2016: tutte le novità sul cantante catanese

giornate fai primavera 2016

Giornate FAI di Primavera, 19 e 20 Marzo 2016: musei gratis e aperture straordinarie