in ,

Ragazzo ucciso in casa a Caserta: morto durante roulette russa, gli ha sparato l’amico

Svolta nelle indagini sulla morte del ragazzo di 20 anni ritrovato senza vita ieri in una abitazione sita nel rione Santa Rosalia a Casertacon una ferita di arma da fuoco alla testa. A ucciderlo, stando alle ultime risultanze delle indagini, un amico, durante il folle ‘gioco’ della roulette russa.

Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, chi ha premuto il grilletto, il 19enne Antonio Zampella, stava festeggiando il compleanno del fratello Umberto, pregiudicato e ai domiciliari, in casa sua (dove è avvenuto l’omicidio); erano presenti un altro amico e la vittima, Marco Mongillo di 20 anni. L’autore dell’omicidio, già fermato, avrebbe subito ammesso le sue responsabilità: sarebbe stato lui a esplodere il colpo fatale che ha ucciso l’amico pizzaiolo.

I quattro avrebbero deciso di ‘giocare’ a sfidare la sorte. Hanno caricato la pistola con un solo colpo, e a turno se la sono puntata alla tempia. Marco Mongillo è morto sul colpo“Non volevo, ho provato quell’arma anche su di me, ero convinto fosse scarica … Ho comprato io la pistola da alcuni extracomunitari di colore, a Napoli, poi l’ho portata a casa, ma era scarica. Ho puntato l’arma sulla mia testa e non è esploso nulla”, sono queste le parole che il giovane assassino ha dichiarato al pm prima di essere arrestato.

Pensioni 2017 news: età pensionabile, ecco le categorie escluse dall'aumento

Pensioni 2016 news oggi: pensione anticipata, Ape, Rita, Quota 41 e usuranti, ora si fa sul serio

unghie estate 2016, unghie estate 2016 foto, unghie estate 2016 decorazioni, unghie estate 2016 gel, unghie estate 2016 colori,

Unghie gel estate 2016 foto: le decorazioni più originali per il mare