in ,

Ragusa, lasciato dalla fidanzata diffonde per la città le sue foto senza veli

Una denuncia per atti persecutori, violenza privata e diffamazione è costata ad un ragusano 44enne che è balzato all’attenzione della cronaca per una brutta storia di molestie ed intimidazioni ai danni della sua ex fidanzata. I militari della stazione dei carabinieri di Ragusa stavano monitorando dal novembre scorso uno strano fenomeno: decine di buste bianche dall’insolito contenuto, con su scritti gli indirizzi a mano, venivano recapitate ovunque nella zona, dagli esercizi commerciali e bar ai ristoranti e pizzerie.foto osè

Gli stessi carabinieri ne hanno condotto alcune in caserma per analizzarne il contenuto: in ognuna di esse alcuni fogli dattiloscritti dal contenuto incomprensibile e dei CD-ROM con dentro diverse foto aventi tutte come soggetto un’avvenente fanciulla bionda in posa, senza veli. Da questo materiale, attraverso un’indagine che ha ricostruito i fatti a ritroso, uno dei carabinieri facendo mente locale è riuscito a risalire all’identità della donna. Si tratta di una ragazza che una sera della scorsa estate aveva identificato in auto con il fidanzato nel corso di un posto di controllo. Convocata in caserma per un interrogatorio, la donna ha confessato di aver avuto una relazione (dall’agosto 2012 al marzo 2013) con un uomo che le ha scattato, durante un gioco erotico, le foto contenute nei CD-ROM; è stato poi facile risalire all’autore di tale diffamazione ai suoi danni. Si tratta del suo ex fidanzato che da mesi la perseguitava in ogni modo e che, attraverso intimidazioni di ogni genere ed esponendo la donna al pubblico ludibrio con la diffusione dei plichi dal contenuto ‘hot’, cercava in ogni modo di vendicarsi per essere stato lasciato. Ai carabinieri ha confessato di avere agito in preda allo sconforto per l’abbandono subito, e di essersi pentito per ciò che aveva fatto. Le forze dell’ordine, che hanno perquisito la sua abitazione, hanno sequestrato due computer portatili, una videocamera digitale, 5 DVD, 21 CD-ROM, 12 floppy disk, 4 chiavette USB e tanto altro materiale compromettente che aggrava la sua colpevolezza.

Il 44enne, incensurato, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa per atti persecutori, violenza privata e diffamazione. Tutto il materiale in possesso dei carabinieri è al momento utile ai fini delle indagini che mirano a chiarire a quante persone il plico sia stato recapitato e se l’uomo abbia molestato anche altre donne seguendo la medesima prassi.

Seguici sul nostro canale Telegram

anticipazioni un posto al sole

Un Posto al Sole anticipazioni 3-5 febbraio: Eduardo aggredisce Roberto Ferri

capriola

Mercato, Inter: ufficiale l’acquisto del brasiliano Hernanes