in ,

Raid Usa in Libia, catturato a Sirte comandante Isis: stava tentando di fuggire via mare

È notizia di ieri che gli Stati Uniti abbiano intrapreso una campagna militare aerea contro le basi Isis a Sirte, in Libia. I raid sono iniziati ieri 1° agosto, fortemente voluti e richiesti dal governo del premier Fayez al-Serraj.

I bombardamenti americani a Sirte pare abbiano già raggiunto un primo obiettivo: i media locali riferiscono infatti che “un comandante della filiale libica dello Stato Islamico (Isis) è stato catturato dalle forze di sicurezza a Tripoli”. “Stava tentando di scappare via mare” – ha rivelato il generale Mohammed al Ghasry – “La battaglia per la liberazione di Sirte è un battaglia che ha messo d’accordo tutti i libici”.

Il generale, commentando i primi raid Usa sulle postazioni dell’Isis annunciate dal Pentagono, si è detto soddisfatto della nuova strategia voluta dall’esecutivo libico: “L’aiuto della comunità internazionale per liberarsi da questa organizzazione terroristica avviene in totale coordinamento con il comando e con il Consiglio Presidenziale del governo di concordia nazionale”.

Eventi 2016 per la Notte San Lorenzo

Notte di San Lorenzo 2016: gli eventi da non perdere, tra fuochi d’artificio e calici di stelle

Concerti 2016, in Calabria la religione ‘cancella’ Le Rivoltelle: “Sono lesbiche, non suonano qui”