in ,

Raphael Gualazzi e Arto Lindsay: note sopraffine a Villa Arconati (foto)

Doppio concerto ieri sera al Festival di Villa Arconati con due esibizioni di altissimo livello per il numeroso pubblico presente.
Ad aprire le danze la Arto Lindsay Band, con le sue sonorità sperimentali miscelate alla tradizione popolare brasiliana, quella di Caetano Veloso e Gilberto Gil per intenderci e un ospite d’eccezione, Marc Ribot, grande chitarrista statunitense che negli anni ha accompagnato innumerevoli artisti, da Tom Waits a Elvis Costello, passando per Capossela, Elton John, Marianne Faithful e moltissimi altri. Arto Lindsay stupisce per il suo modo personale di improvvisare con la chitarra, trasformandola quasi in uno strumento percussivo.

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©001

Il momento più atteso della serata giunge alle 22,30 circa con Raphael Gualazzi. Il suo “Welcome to my hell tour 2014” sbarca a Villa Arconati: il pianista è accompagnato da un quartetto: batteria, contrabbasso/basso elettrico, chitarra e tromba/flicorno.
L’artista urbinate ha conosciuto il successo presso il grande pubblico grazie alla vittoria di Sanremo giovani nel 2011 ma ha costruito la sua popolarità grazie ad anni di gavetta e di studio. Un musicista capace di confrontarsi con generi lontani dalla sua formazione e disposto a misurarsi ogni volta in nuove avventure musicali.

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©002

Il pubblico di Villa Arconati ascolta con religioso silenzio le note proposte da Raphael e dai suoi musicisti. In scaletta trovano spazio molti dei successi di “Reality and fantasy” e “Happy Mistake”, spesso però proposti in una nuova veste, con nuovi arrangiamenti. Gualazzi è un vero virtuoso del pianoforte.
Uno tra i migliori artisti affermatisi negli ultimi anni e tra i più apprezzati anche a livello internazionale.

Fotografie di Pier Luigi Balzarini

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©003

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©004

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©005

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©006

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©007

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©008

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©009

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©010

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©011

RaphaelGualazziPierLuigiBalzarini©012

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©002

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©003


ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©005

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©006

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©007

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©008

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©009

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©010

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©011

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©012

ArtoLindsayBandPierLuigiBalzarini©013

 

filippo bisciglia instagram foto con collare

Temptation Island: Filippo Bisciglia non piace al pubblico di Twitter

BarkCam social fotografico per cani

Instagram per cani, BarkCam: il ritratto del tuo cane è ‘social’