in ,

Rapito per insegnare inglese a Kim Jong Un: ritrovato studente Usa scomparso nel 2004

David Sneddon è scomparso il 26 agosto del 2004, all’età di 24 mentre si trovava in Cina; del giovane statunitense si erano perse le tracce durante un’escursione nella provincia dello Yunnan e dal quel momento tutti avevano creduto che fosse morto. La famiglia tuttavia non si era mai arresa e dopo 12 anni di ricerche pare che finalmente l’ormai trentaseienne David Sneddon sia stato ritrovato.

Secondo quanto affermato in un rapporto di alcuni giorni fa dal capo dell’Associazione delle Famiglie delle Vittime Rapite dalla Corea del Nord, Choi Sung-Yong, l’ex studente della Brigham Young University sarebbe stato rapito in Cina e portato in Corea del Nord per insegnare l’inglese al dittatore Kim Jong Un. La polizia cinese, all’epoca della scomparsa, aveva parlato di “incidente in escursione”.

Il rapporto su Sneddon aggiunge dell’altro: secondo l’Associazione delle Famiglie delle Vittime Rapite in Corea del Nord, il giovane americano ora avrebbe una moglie e due figli e lavorerebbe come insegnante di inglese per bambini nella capitale Pyongyang.

Calciomercato Milan nuovo portiere

Milan rosa completa 2016-2017 e numeri di maglia

Calciopoli Juventus

Juventus rosa completa 2016/2017 e numeri di maglia