in ,

Rapper di X-Factor morto durante un festino: Cranio Randagio vittima di un mix di droga e alcol?

Il suo  nome d’arte era “Cranio Randagio”, e nel 2015 Mika, lo showman anglo-libanese giudice di X-Factor, lo aveva scelto come talento del rap.

Il 22enne Vittorio Bos Andrei è morto: il suo corpo senza vita è stato ritrovato ieri mattina in casa di un amico, dove la notte prima aveva partecipato ad un festino a base di alcol e droga. Rapper molto apprezzato del panorama musicale romano, Cranio Randagio era molto conosciuto e ammirato su YouTube e Facebook: “Mamma Roma, addio” e “Petrolio” i suoi due brani più ‘cliccati’ dal popolo della Rete.

Ad ucciderlo forse un mix di alcol e droga, questa l’ipotesi cui sarebbero giunti gli inquirenti dopo avere interpellato le 12 persone presenti al party, coadiuvati dagli uomini della Scientifica che hanno fatto un sopralluogo nell’abitazione in cui è avvenuto il decesso. Sabato mattina Andrei non si è risvegliato dopo avere trascorso la notte nell’appartamento romano di un amico, in via Anneo Lucano, nel quartiere residenziale della Balduina. A trovarlo senza vita due amici.

Se della presenza di sostanze stupefacenti in loco non si avrebbe ancora contezza, l’uso di alcolici sarebbe stato invece confermato dagli stessi partecipanti al festino. Sono in corso accertamenti per stabilire la possibile concausa degli stupefacenti, e capire chi possa avere portato la droga in casa e l’abbia fornita al rapper romano. Esiste infatti l’ipotesi che venga contestato ai partecipanti al festino il reato di ‘morte come conseguenza di altro reato’. Gli accertamenti in corso presto potranno chiarire la vicenda ora al vaglio della magistratura.

Roma news

Roma News, Alessandro Florenzi infortunio: il giallorosso brucia le tappe

Nike lavora con noi

Nike lavora con noi 2016: posizioni aperte a Torino e altre città