in ,

Ravenna omicidio Giulia Ballestri: ricostruiti i movimenti del killer nella villa degli orrori

Vi sarebbe ottimismo tra gli inquirenti che indagano sull’omicidio di Giulia Ballestri, 40enne madre di tre figli uccisa a bastonate all’interno di una villa di famiglia disabitata, sita in centro a Ravenna. Per il delitto è in carcere il marito, noto e stimato dermatologo fiorentino, Matteo Cagnoni, il quale, benché inchiodato da numerosi indizi, continua a dichiararsi innocente.

Si apprende attraverso una indiscrezione del settimanale Giallo, che il killer dopo l’omicidio si sarebbe fatto la doccia per lavar via le tracce di sangue su di sé e avrebbe ripulito la scena del crimine soprattutto sulle scale della villa e sul pavimento, senza tuttavia riuscirci: sul luogo, infatti, avrebbe lasciato numerosi indizi che ora sono al vaglio della Scientifica.

Leggi anche: Ravenna omicidio Giulia Ballestri, sms sinistro prima di sparire: “Se domani non mi sentite, fatemi cercare”

Il Gip di Ravenna ha sottoposto l’indagato a un secondo interrogatorio, Matteo Cagnoni, però, stavolta si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ravennanotizie.it riferisce che il medico, stranamente rispetto alle aspettative degli inquirenti, non avrebbe nemmeno tentato di difendersi dalle terribili accuse. Il dermatologo sembra dunque avere cambiato strategia difensiva, ma la sua posizione appare sempre più compromessa.

Seguici sul nostro canale Telegram

Amadori lavora con noi 2016

Amadori lavora con noi 2016: posizioni aperte da Nord a Sud

Rottura legamento crociato

I recuperi lampo da infortunio grave: Milik e Montolivo provano ad imitarli