in

Rebecca e Twyn, due quindicenni come tanti. Ma quello che accade pochi giorni fa a questi fidanzatini cambierà la loro vita per sempre

Rebecca Ray si trovava in vacanza sulla spiaggia di Twyn North, nel nord ovest del Galles con la sua famiglia – tra cui la figlia Stephanie Ray e il suo fidanzato Blake Ward, 16 anni. Erano appena arrivati ​​sulla costa quando Blake e altri due adolescenti sono stati colpiti da una tragedia in mare martedì scorso. (continua a leggere dopo la foto)

Parlando della tragedia, Rebecca ha detto: “Siamo arrivati ​​la domenica e il tempo non era stato troppo bello, quindi martedì, quando è uscito il sole, ci siamo diretti verso la spiaggia. “I ragazzi erano solo cinque minuti davanti a noi. Quando arrivammo in spiaggia, li sentii gridare e all’inizio pensai che fossero urla di risate. Ma dopo pochi secondi cominciai ad allarmarmi. Abbiamo mollato tutto e siamo corsi sugli scogli.” Blake, che si era trasferito a Wolverhampton sei mesi fa, aveva programmato una carriera nell’esercito ed era estremamente in forma ma non era un nuotatore con esperienza, ha detto Rebecca. (continua a leggere dopo la foto)

Il gruppo di circa 20 persone si era recato in spiaggia martedì scorso in cinque macchine e i ragazzi più grandi erano andati avanti mentre il resto del gruppo era rimasto a disfare i bagagli. Blake e altri ragazzi erano entrati a fare un bagno ed è stato travolto dalle onde. Il fratello di Rebecca, Michael Payne, saltò in mare per cercare di salvarli con un salvagente e poi li trascinò in salvo. Gli altri 2 adolescenti che erano con lui, un ragazzo di 16 anni e una ragazza di 14 anni, sono stati portati all’ospedale di Bangor per essere curati ma sono stati rilasciati quasi subito.

A Blake un volontario del Royal National Lifeboat Institution (RNLI) gli ha fatto la rianimazione cardiopolmonare (RCP) sul posto e poi è stato trasportato in aereo all’Alder Hey Hospital di Liverpool. Lì i medici hanno scoperto che aveva sofferto di danni cerebrali estesi e hanno comunicato alla famiglia che il coma era irreversibile, suggerendo di staccarlo dai macchinari che lo tenevano in vita. Blake è morto sabato, quattro giorni dopo il terribile incidente. Rebecca ha rivelato che gli organi di Blake sono stati donati – il suo fegato, i reni, il pancreas e le valvole cardiache sono state usate per aiutare a salvare la vita di altri pazienti malati. La foto di Stephanie, la sua fidanzata, che lo abbraccia per l’ultima volta prima che i medici fermassero i macchinari, ha fatto il giro del mondo. In questa foto si vede tutto l’amore di una ragazzina di 16 anni per il suo fidanzato ed è straziante sapere che una bellissima storia appena fiorita è stata stroncata così dolorosamente dal destino beffardo.

In un tributo emotivo lasciato fuori dalla loro scuola, Hillcrest School e Community College di Dudley, Stephanie ha detto: “Al mio amore. So che sei in un posto migliore e non nel dolore. Ti farò essere orgoglioso di me, te lo prometto, mi hai cambiato come donna e mi hai reso una persona migliore. Mi dispiace così tanto che sia successo. Abbiamo avuto i nostri alti e bassi ma li abbiamo attraversati, ti amerò con tutto il mio cuore e avrai un posto speciale nel mio cuore. Stai tranquillo amico mio, prova a non festeggiare troppo lassù. Ti amo, mio ​​prezioso angelo. Dormi bene, Stephanie.”

Asia Argento molestie Jimmy Bennett, Bourdain sms: “Pagalo, è uno stupido”

Asia Argento molestie news, Jimmy Bennet rompe il silenzio: “Mi vergognavo”