in ,

Redditi Ministri e Politici 2016: la Fedeli dichiara più di tutti, ecco il reddito di Matteo Renzi e Beppe Grillo (FOTO)

Nella giornata di oggi sono stati pubblicati i Redditi dei Ministri e Politici del 2016 sul sito parlamento.it; come ogni anno, questa classifica è fonte di un forte dibattito politico. Ma chi è il parlamentare ad aver dichiarato di più nell’ultimo anno? Sorpresa delle sorprese, si tratta del ministro dell’Istruzione, Fedeli, già chiacchierata per i suoi titoli di studio.

Valeria Fedeli è prima con un reddito imponibile di 180.921 euro. Dietro di lei, nella classifica dei redditi 2016 dichiarati dai membri dell’esecutivo Gentiloni si piazza il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, con 148.692 euro. Al terzo posto la ministra dei Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro, con un reddito imponibile di 144.853 euro.

—> TUTTO SUL MONDO DELLA POLITICA ITALIANA

Redditi Ministri e Politici 2016: gli altri ministri e le loro dichiarazioni

Al quarto posto della dichiarazione dei Redditi Ministri e Politici troviamo Enrico Costa, ministro per gli Affari regionali, con 112.034 euro. Solo quinto il premier Paolo Gentiloni con 109.607, poi il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, con 104.473 euro, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, con 104.432 euro, il ministro degli Esteri Angelino Alfano, con 102.300 euro, il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, con 102.058 euro, la ministra della Pubblica amministrazione Marianna Madia, con 98.816 euro. Stesso reddito per il ministro della Giustizia Andrea Orlando, quindi il ministro dello Sport Luca Lotti, con 98.471 euro.

paolo gentiloni operato

Il ministro della Coesione territoriale Claudio de Vincenti, ha un reddito imponibile di 97.728 euro, dietro di lui Gian Luca Galletti con 97.631 euro, la ministra della Salute Beatrice Lorenzin, con 97.576 euro, la ministra della Difesa Roberta Pinotti, con 96.663 euro, la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi con 96.571 euro, il ministro dell’Interno Marco Minniti, con 92.237. In coda il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, passato dai 216 mila euro dell’esordio con il governo Renzi ai 49.958 euro dichiarati nel 2016, e il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, con 46.750 euro.

—> LE ULTIME NOTIZIE SULLA POLITICA ITALIANA

Redditi Ministri e Politici 2016: Beppe Grillo, Matteo Renzi e gli altri

Quali sono i Redditi Ministri e Politici 2016 degli altri attori della scena politica italiana? Rispetto allo scorso anno, per esempio, scende vistosamente il reddito imponibile di Beppe Grillo, passato da 355.247 euro  ai 71.957 euro dello scorso anno. Stabile Matteo Renzi: nel 2015 aveva dichiarato 107.960 euro, nel 2016 103.283, meno di Poletti, più di Alfano. Tornando alla questione Grillo. Nel 2016 risulta il più “povero” dei suoi parlamentari: per il 2016, Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e gli altri hanno dichiarato redditi che sfiorano i 100mila euro, circa 30mila euro in più di Grillo.

Redditi Ministri e Politici 2016: capigruppo alla Camera

Tra i capigruppo, il più ricco alla Camera è Giovanni Monchiero di Civici e Innovatori: nel 2016 ha dichiarato un reddito imponibile di 219.964 euro. Secondo posto per il capogruppo di Forza Italia, Renato Brunetta, nel 2016 215.342 euro. Sull’ultimo gradino del podio Pino Pisicchio, capogruppo del Misto, che ha dichiarato nel 2016 un imponibile di 189.129 euro, contro i 194.541 del 2015.

—> I SONDAGGI ELETTORALI 2017

Redditi Ministri e Politici 2016: Senatori

Al senato con 422.779 euro batte tutti Karl Zeller, presidente del gruppo per le autonomie. Seguono Mario Ferrara (Gal) con 144.170 euro, Paolo Romani (Forza Italia) con 142.318 euro, Luigi Zanda (Pd) con 140.892 euro, Loredana De Petris (misto) con 139.218 euro, Lucio Tarquinio (Cor) con 106.368 euro, Lucio Barani (Ala-Sc) con 105.858 euro.

Jane Fonda violentata

Jane Fonda oggi: “Io violentata e molestata da piccola”

Creato primo embrione artificiale da cellule staminali di topo

Creato primo embrione artificiale di topo da cellule staminali per studiare la fecondazione