in

Reddito di cittadinanza, beneficiari rispondono alla preghiera di una suora: caso singolare a Palermo

Nei giorni scorsi vi avevamo raccontato la storia di Giovanni Benito Firenze, un ragazzo di Castelvetrano, in provincia di Trapani, che per “sdebitarsi” con lo Stato per il reddito di cittadinanza percepito ha deciso di rendersi utile pulendo le vie del suo paese. E ancora con entusiasmo avevamo parlato di un gruppo di volontari palermitani, beneficiari del sussidio pentastellato, che per dare il proprio contributo si sono rimboccati le maniche e hanno bonificato un ampio spazio del centro storico. Beh, questi ultimi non si sono fermati e dopo piazza Ventimiglia hanno portato a termine questa settimana un’altra opera pubblica. La richiesta di una suora di 94 anni è stata accolta con gioia da alcuni giovani,che si sono prodigati per ripulire il chiostro delle Artigianelle.

leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza, percettori ripuliscono Palermo: «Non siamo dei mantenuti, vogliamo lavorare!»

Reddito di cittadinanza 2019, beneficiari si rendono utili e rispondono alla preghiera di Suor Eusebia

Nessuno si è tirato indietro e la preghiera di Suor Anna Eusebia, 94 anni, è stata esaudita: il chiostro del Convento di Santa Teresa di via Cervello, accanto piazza Kalsa, a Palermo, abbandonato da anni è stato ripulito. Tutto è partito da una telefonata fatta dall’anziana monaca dell’Istituto che da tempo desiderava che il chiostro antistante il convento tornasse bello. «Ho ricevuto una telefonata – ha riferito a “PalermoToday” il vicepresidente della prima circoscrizione Antonio Nicolao – da parte dell’arzilla sorella che con voce decisa mi chiedeva se i volontari del reddito di cittadinanza potessero ripulire il giardino dell’istituto delle artigianelle. Richiesta accolta: hanno dato subito la loro disponibilità all’iniziativa, e dopo il diserbo effettuato dalle maestranze dell’area verde del Comune, sono scesi in campo con le magliette e i guanti omaggiati da un commerciante della zona che ha voluto contribuire all’iniziativa.  Sono stati rimossi dal giardino numerosi sacchi di erbaccia rami secchi e spazzatura permettendo al chiostro di ritornare pulito ed accogliente!», ha affermato l’uomo orgoglioso, che poi aggiunto: «Chi si adopera per iniziative in favore della città lo fa spontaneamente per restituire parte di quanto ricevuto dal sussidio. Intanto c’è un’apposita interrogazione del consigliere Marcello Susinno che mira a far luce conoscere su cosa succederà rispetto all’avvio dei lavori di pubblica utilità che prevedono un impegno di 8 ore settimanali dei beneficiari del reddito di cittadinanza!». 

Suor Eusebia contenta: il chiostro del suo Convento è stato ripulito

Suor Eusebia ha accolto favorevolmente l’impegno dei beneficiari e ha ricompensato loro con latte e biscotti. Ovviamente è grata loro per il lavoro svolto. Una storia che vuole dimostrare gli effetti positivi del reddito di cittadinanza, parecchio contestato da alcuni politici. All’indomani della prima iniziativa, quella volta a pulire piazza Ventimiglia, sempre il vicepresidente Antonio Nicolao aveva dichiarato: «I beneficiari hanno scelto di rendersi utili spontaneamente per il bene della collettività, sfatando qualche polemica sul fatto che, chi percepisce il reddito di cittadinanza voglia andarsene al mare o starsene comodamente nel divano!».

leggi anche l’articolo —> Il ragazzo di Castelvetrano che pulisce la città per sdebitarsi del reddito di cittadinanza: «Non voglio essere un peso»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

al bano loredana lecciso romina power

Loredana Lecciso e Romina Power fanno pace? Cosa sappiamo sulla vicenda

Cristina Buccino Instagram, spacco inguinale azzardato: cosa si intravede lì sotto?