in

Reddito di cittadinanza 2019, «furbetto» pizzicato a La Spezia: è il primo caso in Liguria

Aveva presentato e ottenuto il reddito di cittadinanza: il beneficiario è stato sorpreso dalle forze dell’ordine a lavorare in nero. A riportare il primo caso di «furbetti» a La Spezia, in Liguria, Il Secolo XIX. La notizia è stata comunicata dall’Ispettorato del lavoro dell’estremo levante ligure che ha sorpreso la persona in questione nel corso di un controllo avvenuto nella riviera di Sarzana.

Reddito di cittadinanza, primo caso di furbetti a La Spezia

Come già anticipato si tratta del primo caso in provincia. L’ispettorato del lavoro guidato da Michela Tarabella ha dichiarato che la spiacevole situazione è stata immediatamente notificata alla sede provinciale Inps per bloccare l’erogazione del Reddito di cittadinanza dell’uomo. Oltre a questo è stata presentata una denuncia nei confronti dell’uomo all’autorità giudiziaria. E non è finita qui: l’azienda, che ha evitato la sospensione dell’attività grazie alla regolarizzazione del lavoratore, sarà comunque sanzionata con una multa che può oscillare tra 2160 euro ai 12.960.

leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza 2019, denunciato un «furbetto» a Monreale: beccato mentre montava un cancello

Reddito di cittadinanza: 20.477 domande sono state presentate in Liguria

Fino al 30 aprile 2019 si sono registrate in Liguria 20.477 domande per ottenere il tanto agognato reddito di cittadinanza: secondo quanto riportato dall’Inps tali numeri riguardano le richieste depositate ai Caf, ai patronati e alle Poste sparsi sul territorio della regione Liguria, che è in questo modo è oltre il decimo posto nella classifica nazionale delle domande pervenute. Numeri alla mano: al primo posto la provincia di Genova, con 11537 domande, poi quella di Savona con 3264 domande, seguite da Imperia, con 3179 richieste, e infine proprio La Spezia con 2497, dove è stato pizzicato il primo e finora unico furbetto di cui sopra. Per quanto riguarda la seconda fase del reddito di cittadinanza, quella riguardante il rientro nel mondo del lavoro, bisognerà attendere ancora. Alla chiusura delle iscrizioni, avvenuta all’inizio di maggio 2019, in Liguria si sono registrate in tutto 949 candidature per un impiego da navigator. In tutto i posti a disposizione sono sessantasei, di cui 39 a Genova, 9 ad Imperia, 8 alla Spezia e 10 a Savona.

leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza, docente di Berkeley: «È un provvedimento corretto, però scoraggia le persone a cercare lavoro!»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Taranto, incendio nella notte in masseria: muore Vigile del fuoco

Lino Guanciale, polemica con i fan: «Il ‘solito avvocato’ ti ha dato da vivere»