in

Reddito di cittadinanza 2019: requisiti, stipendio, tutte le info utili per diventare navigator

Durante la kermesse di ieri a Roma, in quello stesso luogo in cui il Movimento Cinque Stelle aveva celebrato la prima festa dopo l’ingresso in Parlamento, Luigi Di Maio ha ribadito l’importanza del reddito di cittadinanza per il paese, un provvedimento pensato per contrastare la povertà.

Di Maio: «Non faremo come gli altri!»

«Da ora in poi chi non ha niente avrà almeno 750 euro», ha spiegato il vicepremier pentastellato, che poi ha aggiunto: «Con il reddito di cittadinanza, se mai ci sarà la recessione, io non so se andremo in recessione, noi metteremo in sicurezza le fasce più deboli, non faremo come gli altri!». Presente all’evento anche il presidente Giuseppe Conte, che entusiasta ha affermato: «Mi sono presentato come avvocato del popolo. Oggi mi presento come garante di un nuovo patto sociale tra i cittadini e lo Stato: vogliamo realizzare questo nuovo patto sociale e io sarò garante dell’attuazione!». No ai furbetti, gravi penalità a chi tenta di raggirare lo Stato: ad erogare la card del reddito di cittadinanza saranno gli uffici postali, la domanda poi si potrà fare online attraverso l’apposito portale.

Navigator: è nata una nuova professione

Ad incuriosire in queste ore sono state anche le affermazioni di Luigi Di Maio, a proposito della nascita di una nuova professione, quella del navigator, ossia colui che dovrà «aiutare» chi beneficerà del reddito di cittadinanza a cercare lavoro. In tanti si sono chiesti come verranno reclutati i navigator, quanto guadagneranno e quali sono i requisiti richiesti per diventarlo. Paradossalmente, i primi «a prendere lavoro» saranno proprio quei professionisti che dovrebbero aiutare i beneficiari a trovarlo. Nel paese della contraddizione ci sta, però. Veniamo però ai dettagli, secondo quanto riportato da Il Sole24Ore: «i navigator verranno assunti da Anpal Servizi spa con contratto di collaborazione di due anni (c’è comunque l’impegno del governo a stabilizzarli, reperendo nuove risorse). La loro retribuzione oscilla intorno ai 30mila euro lordi annui (vale a dire circa 1.700/1.800 netti al mese, contribuzione esclusa). La selezione si annuncia molto snella, per titoli e colloqui!». Sempre sul quotidiano economico-finanziario si legge che «tra qualche giorno sarà pubblicata una call sul sito dell’Agenzia nazionale per le politiche attive con un avviso di 15 giorni per le domande». Quali sono i requisiti richiesti? Il candidato ideale dovrà avere una laurea magistrale in economia, giurisprudenza, sociologia, scienze politiche, psicologia o scienze della formazione. Il governo si aspetta almeno 50/60mila domande, secondo noi saranno molte di più.

Domenico Parisi: i navigator entreranno in campo tra maggio e giugno

A fornire informazioni più dettagliate sui navigator è stato proprio il presidente di Anpal Domenico Parisi, che nel suo primo discorso in Parlamento ha spiegato: «Entreranno in campo tra maggio e giugno e dopo l’assunzione scatterà un periodo di formazione sul campo di 6/8 mesi». Parisi gode della piena fiducia del Ministro del Lavoro, che durante la kermesse romana pentastellata lo ha presentato sul palco dicendo: «Mimmo Parisi sarà il capo dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro: ha accettato di tornare in Italia e darci una mano!». Un passo in avanti, un nuovo tassello che si aggiunge a quella che sarà l’attuazione del reddito di cittadinanza che dovrebbe essere effettivo nella prossima primavera.

leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza 2019 approvato: ultime novità e requisiti per ottenerlo

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Coez prossimi concerti: annunciata data “evento” a Roma

Concorso Agenzia per la Sicurezza delle ferrovie, 29 posti: informazioni e candidature