in

Reddito di cittadinanza 2019 ultim’ora, sulla Gazzetta Ufficiale pubblicato il decreto: guida completa

Dopo l’approvazione del Consiglio dei Ministri il 17 gennaio, dopo aver ricevuto la bollinatura della Ragioneria dello Stato il 25 Gennaio, è arrivato ieri il via libera del Presidente della Repubblica. Sergio Mattarella ha firmato il decreto, che contiene le due misure più importanti del Governo giallo-verde, Quota 100 e il Reddito di cittadinanza. Quello che è stato il cavallo di battaglia del Movimento Cinque Stelle entra in vigore da oggi grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Luigi Di Maio esulta su Facebook e con un post di 10 ore fa ringrazia i lettori che gli hanno dato fiducia: «Prima di entrare in Parlamento ho fatto il cameriere, il muratore, lo steward allo stadio San Paolo, è vero. Ma quelli prima di me, Poletti e Fornero, che hanno lavorato in grandi università e grandi cooperative, hanno messo la loro firma su leggi che io nemmeno terrei sulla mia scrivania. Grazie a tutti voi per avermi dato l’onore di poterle smantellare!».

Reddito di cittadinanza: requisiti

Il reddito di cittadinanza, il provvedimento pensato per contrastare la povertà e l’esclusione sociale,  partirà ad aprile. «Chi prima non aveva niente, ora avrà almeno 780 euro!», aveva dichiarato il Ministro del Lavoro nel corso della tanto discussa conferenza stampa. Secondo le stime a beneficiarne saranno ben 5 milioni di italiani: il 47% al Centro-Nord e il 53% al Sud e Isole. Per ottenere il reddito di cittadinanza bisogna: essere cittadini italiani, europei o lungo soggiornanti e risiedere in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa; avere l’ISEE inferiore a 9.360 euro annui, patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, fino ai 30.000 euro annui; e patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro che può raggiungere fino a 20.000 per le famiglie disabili.

Reddito di cittadinanza: come si richiede

Il reddito di cittadinanza si potrà richiedere all’ufficio postale, in via telematica, oppure al Caf. Spetterà all’INPS verificare se il soggetto è in possesso dei requisiti richiesti, di cui abbiamo parlato in precedenza. Una volta fatti i dovuti accertamenti, il RDC sarà erogato grazie ad un card prepagata, di cui si occuperà Poste Italiane, la quale però non sarà spendibile a piacimento. Ci sono, infatti, dei limiti. Non si può ad esempio impiegare il denaro per il gioco d’azzardo. In ultimo il beneficiario sarà contattato dai Centri per l’impiego che lo aiuteranno attraverso un iter di formazione a rientrare nel mondo del lavoro.

Reddito di cittadinanza: come funziona

Il reddito di cittadinanza dura 18 mesi. Nei primi dodici il candidato riceverà la prima offerta di lavoro entro un raggio di 100 km. Se rifiutata ne seguirà una seconda che potrà arrivare nel raggio di 250 km. Rifiutata anche quest’ultima, ci sarà la terza offerta la quale potrà arrivare da tutta Italia. Terminato il primo anno la prima offerta potrà arrivare fino a 250km, le altre due su tutto il territorio del Belpaese. Dopo i 18 mesi le opportunità possono giungere da tutt’Italia. Naturalmente dopo il primo anno non si potrà più rifiutare alcuna offerta «congrua», pena la perdita del beneficio. Per le famiglie con persone con disabilità le offerte di lavoro non potranno mai superare i 250 km.

Sanzioni ai «furbetti» e incentivi alle imprese

Se qualcuno cerca di usufruire del reddito di cittadinanza con l’inganno, dovrà vedersela poi con alcune sanzioni. Le pene prevedono la reclusione da due a sei anni, oltre alla decadenza dal beneficio e al recupero di quanto indebitamente avuto. Le imprese che assumono i beneficiari a tempo indeterminato godranno di alcuni incentivi, che verranno ottenuti sotto forma di esoneri contributivi; gli stessi spettano ai beneficiari che avviano un’attività lavorativa autonoma o di impresa individuale o una società cooperativa entro i primi 12 mesi di fruizione.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Riccardo Fogli all’Isola dei Famosi 2019: età, altezza, peso, vita privata

Simone Barraco BMX intervista esclusiva: “Ecco la mia vita su due ruote”