in

Reddito di cittadinanza, ricarica a fine luglio: tutti i dettagli sul pagamento

Finalmente fra qualche giorno si saprà la data esatta in cui sarà ricaricata la carta del Reddito di cittadinanza. Poste Italiane ha reso noto che i nuovi accrediti sulle card saranno effettuati a fine luglio. La data esatta ancora non si conosce, ma il periodo dovrebbe essere quello compreso tra il 26 e il 30 luglio 2019. Ovviamente essere a conoscenza di ques’ultima faciliterebbe non poco i beneficiari, che devono non solo gestire al meglio l’importo erogato, ma fare anche in modo che sulla card non restino troppi soldi spesi.

La ricarica entro la fine di luglio

Come si legge su “Il Messaggero”, che ha ripreso alla lettera quanto dichiarato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il beneficio infatti «deve essere utilizzato entro il mese successivo a quello di erogazione. L’importo non speso o non prelevato viene sottratto nella mensilità successiva, nei limiti del 20% del beneficio erogato». A fare eccezione, ovviamente, gli importi ricevuti a titolo di arretrati. Prevista poi la decurtazione dalla card del denaro non speso o comunque non prelevato nei sei mesi precedenti (ad eccezione di una mensilità).

Reddito di cittadinanza, importo massimo, limite prelievo giornaliero, cosa comprare e divieti

Il sussidio anti povertà prevede un massimo erogabile che varia da 780 euro, per un adulto che vive in affitto, a 1.180 euro per una famiglia di quattro persone. Per un single il contributo massimo è di 500 euro, che aumenta a 650 euro se ha un mutuo e di altri 130 euro se vive in affitto. La carta del reddito di cittadinanza, come i lettori sapranno, ha poi un limite mensile per il prelievo in contanti: si tratta di 100 euro per i nuclei familiari composti da un singolo individuo (che va ad incrementarsi in base al numero dei componenti del nucleo). Con la card ovviamente si possono effettuare bonifici, magari per pagare la rata dell’affitto di casa, e si possono acquistare beni di prima necessità. Cosa invece è vietato comprare? Non si può assolutamente usare la carta per giochi che prevedono vincite in denaro, ma anche per pagare acquisto, noleggio e leasing di navi e imbarcazioni, nonché servizi portuali. Vietato poi impiegare l’importo per materiale pornografico e servizi per adulti, articoli di gioielleria e di pellicceria, armi e acquisti presso gallerie d’arte e in club privati.

leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza, la platea dei beneficiari si allarga? Possibile aumento nel 2020 della soglia ISEE

 

Giorgia Palmas Instagram: décolleté in bella mostra, fan impazziti

Chi è Elisa Di Francisca, la fiorettista azzurra che torna ai Mondiali dopo 4 anni