in

Reddito di cittadinanza ultime news: dalla verifica dei requisiti secondo Tria all’ipotesi della Lega

Il Reddito di cittadinanza è senza dubbio uno degli argomenti più dibattuti degli ultimi mesi. Nei talk show del resto non si parla d’altro. A beneficiare di questo strumento, pensato dal Movimento Cinque Stelle come misura anti-povertà, dovrebbero essere più di 4,5 milioni di persone. Non saranno però individuati secondo la dichiarazione dei redditi, ma in base all’Isee (Indicatore della situazione economica equivalente). Ma nel concreto chi potrà goderne? Tutti coloro che hanno un reddito di lavoro inferiore alla soglia di povertà in Italia, stabilita dall’ISTAT. Un contributo da 780 euro, questo il tetto massimo fissato.

leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza news: sarà cancellato per evitare le sanzioni dell’Europa?

Requisiti richiesti per il reddito di cittadinanza

Per presentare richiesta del reddito di cittadinanza bisogna avere diciotto anni di età, essere disoccupati o inoccupati, avere un Isee pari o inferiore a 9.360 euro, o avere una pensione inferiore alla soglia di povertà (in questo caso il termine giusto è però pensione di cittadinanza). Gli ulteriori requisiti che sono stati richiesti dal vicepremier Matteo Salvini sono: diritto al reddito di cittadinanza per gli stranieri che hanno la residenza in Italia da almeno 5 anni e fissare un limite temporale per usufruirne, ossia un massimo di 18 mesi.

La proposta del Ministro Tria

Come saprete a settembre il reddito di cittadinanza è entrato ufficialmente nella nota di aggiornamento del Def 2019 e dunque quest’ultimo potrebbe trovare attuazione già ad aprile del 2019. Quel che fa discutere è la modalità con la quale il reddito di cittadinanza verrà distribuito. Come contrastare gli eventuali furbetti? In occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico della Gdf, il ministro Tria ha spiegato che toccherà alla Guardia di Finanza verificare la presenza effettiva dei requisiti necessari per ottenere il reddito di cittadinanza: «Sarà determinante il contributo che il corpo fornirà per la verifica dei requisiti dei destinatari del reddito di cittadinanza». Il ministro ha poi aggiunto: «La lotta all’evasione fiscale rischia di essere priva di effetti concreti se non è accompagnata da un serio controllo dei flussi di tutte le amministrazioni pubbliche o a partecipazione pubblica».

L’ipotesi della Lega

Per la Lega il reddito di cittadinanza è un’opportunità in più, ma non deve diventare un sussidio. A proposito della trattativa ancora in corso all’interno della maggioranza il sottosegretario alle Infrastrutture, Armando Siri, consigliere economico del vice premier, Matteo Salvini, ha dichiarato: «Dobbiamo coinvolgere di più il mondo produttivo ed evitare che il sussidio si possa tramutare in una misura assistenziale. La proposta è di erogare il reddito di cittadinanza direttamente all’azienda che si occuperà di formare e riqualificare il disoccupato!». Difficile pensare che tale idea possa essere messa in atto, considerando le imprese e il centro per l’impiego interagiscono poco tra loro, anche perché i secondi hanno solo una piccola parte delle informazioni sulla carriera formativa e lavorativa di un disoccupato in cerca di lavoro. L’ipotesi della Lega naturalmente dovrà incontrare il favore di Luigi Di Maio. 

leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza 2019 requisiti e importo: ecco le ultimissime novità (GUIDA COMPLETA)

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

In Italia arriva il matched betting, una nuova forma di guadagno online

Ossa alla Nunziatura news oggi: arriva il genetista del Caso Yara Gambirasio