in

Reddito di cittadinanza ultime novità: filtri “anti-furbetti”, requisiti per ottenerlo, estensione agli stranieri

Il Reddito di cittadinanza a breve farà il suo debutto. Il vessillo del Movimento Cinque Stelle, tra gli impegni più urgenti dell’agenda politica giallo-verde troverà attuazione nel nostro paese, ma avrà dei “filtri” anti-furbetti.

Reddito di cittadinanza: ultime novità feltri “anti-furbetti”

Ci sono, infatti, delle importanti novità nella bozza redatta dal M5s: la prima è volta ad impedire che un lavoratore si licenzi per poter ottenere il sussidio per poi, magari, continuare in “nero”. Difatti nella bozza del decreto è previsto che non avranno accesso al sussidio «i nuclei familiari che abbiano tra i componenti soggetti disoccupati a seguito di dimissioni volontarie nei dodici mesi successivi alla data delle dimissioni», ovviamente ci sono delle eccezioni, nel caso in cui ad esempio il licenziamento sia avvenuto per giusta causa; la seconda riguarda i cosiddetti finti divorziati, sempre nel testo si legge che il reddito di cittadinanza non toccherà a quei: «coniugi che permangono nel medesimo nucleo anche a seguito di separazione o divorzio, qualora continuino a risiedere nella stessa abitazione».

leggi anche l’articolo —> Fattura elettronica, come funziona: tutto quello che c’è da sapere

Un altro paletto anti-furbetti riguarda i figli. Tutto questo per impedire che i giovani lascino casa per non «appesantire» il reddito dei genitori e per intascare il reddito di cittadinanza. Nella bozza si legge, infatti, che un figlio maggiorenne è considerato comunque a carico della madre e del padre se ricorre anche solo ad una di tre condizioni: la prima è che sia minore di 26 anni (in questo caso è sempre considerato sulle spalle dei genitori, questo proprio per non erogare il reddito agli studenti fuori sede), la seconda è che sia «nella condizione di essere a loro carico ai fini Irpef» (da quest’anno sono considerati fiscalmente a carico i ragazzi fino a 24 anni che hanno un reddito fino a 4 mila euro e quelli oltre i 24 anni che hanno un reddito massimo di 2.840 euro); la terza è che il figlio è considerato a carico dei suoi se, pur non abitando più con loro, non ha a sua volta figli.

Reddito di cittadinanza: estensione anche ai cittadini stranieri

L’ultima novità riguarda l’estensione ai cittadini stranieri di paesi extraeuropei in possesso di un permesso di soggiorno e residenti in Italia da almeno cinque anni. Per il resto, superate queste limitazioni, si può dire che per richiedere il reddito di cittadinanza basterà avere l’Isee che non superi i 9360 euro e un reddito familiare il cui limite varia in base al numero dei componenti (dai 6mila euro per i single ai 12600 per le famiglie più numerose). In più verrà considerato il patrimonio immobiliare del richiedente che non deve andare oltre i 30mila euro e quello mobilare sotto i 6 mila euro (che passano a 10mila euro per un nucleo di tre persone, elevati di ulteriori 1000 euro per ogni figlio successivo al secondo, più altri 5 mila euro per ogni componente con disabilità). Ma non è finita qui: in famiglia, poi, nessuno dovrà aver intestato un’auto nuova (nei sei mesi precedenti la domanda) o di cilindrata superiore ai 1600 cc, moto sopra i 250 cc o barche. Secondo il governo il reddito di cittadinanza interesserà circa 1,4 milioni famiglie italiane. Almeno queste le stime di Luigi Di Maio, che ha ribadito che il sussidio entrerà in azione già da aprile 2019.

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Barbara D’Urso e la foto con scollatura vertiginosa: “Barbarella” sa come infiammare il web

Antonia Liskova età, peso, altezza, carriera e vita privata: tutte le curiosità sull’attrice di “Basta un paio di baffi”