in ,

Referendum 4 dicembre 2016 sondaggi, ecco cosa voteranno i giovani

Due settimane, poco più, al Referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016. Gli ultimi sondaggi danno in vantaggio, seppur lieve, il No candeggiato dall’opposizione del Governo, vale a dire partiti come Movimento 5 Stelle e Lega Nord. Ma qual è la scelta di voto che sarà effettuata dai giovani elettori italiani?

>>> TUTTO SUL REFERENDUM COSTITUZIONALE <<<

A tal proposito, risultano interessanti i dati forniti dallo studio IPR, in collaborazione con TECNE. Nella fascia d’età 18-34 anni, infatti, il No è rispettivamente al 62 e al 58 per cento. Più indecisa la sfida nella fascia d’età 35-54 anni, mentre tra gli ultracinquantenni il Sì resta in vantaggio solo per Ipr (56-44), sebbene, nell’ultima settimana, la svolta a favore del No è avvenuta anche tra i più anziani (questa settimana è 51-40 per chi si dice contro la riforma Boschi).

>>> ECCO COSA PENSA BERLUSCONI DEL REFERENDUM <<<

Altri dati interessanti presi in esame in vista del Referendum del 4 dicembre 2016 sono quelli relativi alla distribuzione geografica: per Tecnè il No vince ovunque, da nord a sud, da est a ovest. Per Ipr il Sì resiste – di poco – solo nel Nord Ovest (51 per cento) e al Centro (50 e 50). In alcune zone d’Italia il NO vincerebbe a mani basse  al Nord Est e al Sud e nelle isole. Ma, secondo gli esperti di Tecnè, i margini di miglioramento per i favorevoli vanno registrati nel Nord Ovest e al Sud, anche per via del fatto che si tratta di regioni più popolose.

Decontribuzione Sud sgravi disoccupati e giovani

Bonus assunzioni 2017 al Sud per giovani e disoccupati: ecco cosa c’è da sapere

Elenoire Casalegno Daniele Bossari, la coppia inseparabile: cosa c’è di vero? Ecco la verità