in , ,

Referendum 4 dicembre, “Sì” o “No”? Da Roberto Bolle ad Andrea Bocelli, il mondo della cultura si schiera per il “Sì”

Il referendum costituzionale del 4 dicembre è alle porte ma, nonostante questo, sono ancora in molti ad essere indecisi tra il “Sì” o il “No”. Il mondo della cultura italiana, invece, sembra non avere dubbi: da Roberto Bolle sino ad Andrea Bocelli, sono molti gli artisti che hanno condiviso un appello per spingere gli italiani a votare a favore delle modifiche proposte.

“La nostra Costituzione ha accompagnato lo sviluppo economico e la crescita dell’Italia per un trentennio. Con la trasformazione degli assetti mondiali e delle strutture economiche e sociali, non ha potuto impedire che il Paese rimanesse in seguito sempre più bloccato, fino allo stallo totale degli anni più recenti” si legge nel testo dell’appello per il “Sì” firmato da alcuni dei più celebri rappresentanti del mondo della cultura italiana. Cantanti, attori, sportivi ma anche registi premi Oscar o ballerini, sono tutti d’accordo sul fatto che “Il cambiamento della costituzione è un gesto logico e naturale e implica una comprensione attenta e una discussione aperta sulla sostanza. La sovrapposizione di argomenti contingenti e di secondi fini non è un atteggiamento al livello della questione, è un inganno“.

=>TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE

Tra i nomi più celebri firmatari dell’appello pro “Sì” al referendum costituzionale del 4 dicembre, anche Roberto Bolle, Andrea Bocelli, Emma Dante, Fabio De Luigi, Massimo Ghini, Luca Zingaretti, Beppe Fiorello, Carla Fracci e molti altri. Il loro messaggio è tanto chiaro quanto semplice: “Obiezioni ai singoli punti della riforma sono fondate e vanno rispettate. Ma la somma di queste obiezioni non ci pare tale da giustificare un ‘NO'”. Questa scelta, infatti, metterebbe una pietra tombale su ogni ulteriore possibilità di cambiamento, per anni: anni veloci e cruciali, in cui il mondo andrà avanti per percorsi che non sarà dato inseguire, se rimarremo immersi nello stallo attuale. Per questo, serenamente, ragionevolmente, e nel pieno rispetto di tutte le posizioni, noi voteremo e voteremo ‘SÌ'”.

Diretta Sassuolo Bologna

Bologna – Palermo 3-1 video gol, highlights e sintesi Serie A 13a giornata

Anticipazioni le Iene

Le Iene puntata del 20 novembre 2016: dall’immigrazione al terremoto in centro Italia