in ,

Referendum: dopo la Scozia è il turno della Catalogna

Il Parlamento di Barcellona ha approvato una legge che dà copertura legale alla convocazione di un referendum indipendentista, previsto per il prossimo 9 novembre. Dopo i risultati del referendum in Scozia, che hanno decretato un continuum storico, visto che gli scozzesi hanno votato No all’indipendenza dalla Gran Bretagna, ora è la volta della Catalogna che mira ad ottenere più autonomie rispetto al Governo principale.

Artur Mas, capo del governo della regione autonoma spagnola della Catalogna, ha invitato il premier spagnolo Mariano Rajoy ad aprire la possibilità al referendum per l’indipendenza. Mas ha affermato che per il suo governo “è più importante poter celebrare la consultazione che ottenere l’indipendenza” e si è chiesto se “la Catalogna sia meno nazione della Scozia per essere trattata in modo diverso”. Anche la Catalogna reclama la sua chance dunque: e non è l’unica. L’effetto Scozia arriva anche in India, dove la regione indipendentista del Kashmir è tornata all’attacco nel rivendicare la sua autonomia.

un posto al sole anticipazioni

Anticipazioni Un Posto al Sole dal 22 al 24 settembre: il rapimento di Cristina

Nicola Savino Quelli che il caclio

Quelli che il calcio, anticipazioni: ospiti Max Giusti e il rapper Ghemon