in

Referendum Jobs Act in arrivo? Dai licenziamenti ai voucher, ecco cosa potrebbe cambiare

Un referendum pensato per rivoluzionare il Jobs Act, abolire i voucher e ripristinare l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori: come anticipato da UrbanPost negli scorsi giorni, il sogno della CGIL, sostenuto da ben 3,3 milioni di firme, potrebbe diventare presto realtà. E’ opportuno lasciare il condizionale perché la Corte Costituzionale deve ancora pronunciarsi (lo farà il 10 gennaio), anche se in molti già sono pronti a scommettere sul “lasciapassare” del referendum.

SCOPRI TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL LAVORO!

Gli italiani, dunque, potrebbero essere chiamati a tornare alle urne molto presto, precisamente tra il 15 aprile e il 15 giugno 2017. A meno che in quel lasso di tempo non vengano indette elezioni politiche anticipate: allora la consultazione referendaria dovrebbe essere necessariamente rinviata di un anno.

Che cosa chiede la CGIL? Oltre all’abolizione dei voucher, da diversi mesi al centro di un’aspra polemica per l’uso improprio che ne è stato fatto, si tratterebbe di ripristinare l’articolo 18 della legge n.300/1970 (più comunemente nota come “Statuto dei Lavoratori”), articolo che disciplina i licenziamenti che avvengono senza giusta causa per determinate categorie di lavoratori e che stabilisce quali sono i diritti e i limiti per chi viene licenziato in modo illegittimo e decide di rivolgersi a un giudice per ottenere il reintegro e il risarcimento del danno subito. Tra i quesiti referendari, anche quello di ristabilire la responsabilità in solido di appaltatore e appaltante, nel caso in cui il lavoratore subisca violazioni.

In apertura: Il quarto stato di Giuseppe Pellizza da VolpedoAssociazione Pellizza da Volpedo

regali di natale 2016 per bambini, regali di natale per bambini, natale 2016 bambini, idee regalo bambini,

Regali di Natale 2016 bambini: sotto l’albero non accontentate i più piccoli, sorprendeteli

Novità auto 2017 Mercedes

Novità auto 2017 Mercedes: prossime uscite e nuovi modelli, anticipazioni