in

Regali di Natale eco-sostenibili: regole green ed idee semplici e creative

Regali di Natale eco-sostenibili: siete tra quelli che ad ogni Natale si infastidiscono per l’enorme spreco di energia e rifiuti che questa festività- divenuta ormai un appuntamento commerciale- produce? Ogni anno regaliamo e ci vengono regalati tonnellate di oggetti inutili, spesso non graditi, di sicuro molto inquinanti (basti pensare solo ai pacchetti regalo: a causa della deforestazione necessaria alla produzione di carta ogni anno si estinguono nelle foreste pluviali 27.000 specie d’ogni genere, sopratutto insetti e piante; per fabbricare una tonnellata di carta- solo per i quotidiani se ne consumano 1300 al giorno- ci vogliono 5m cubi di bosco). Per chi avesse a cuore la natura e volesse dedicare un po’ del proprio tempo- e della propria fantasia- alla ricerca dei pensierini natalizi, ecco alcune semplici regole da rispettare che ci permettono di abbattere la produzione di energia e di rifiuti (e di risparmiare!):

1) Sostenere i produttori locali è un ottimo modo per incentivare buone pratiche ed economia del territorio ed evitare lo spreco di energia necessario per trasportare le merci su ampie distanze: ormai in tutte le città si trovano negozi o mercatini dove si può comprare di tutto, dai prodotti artigianali all’abbigliamento fino al cibo. E’ importante privilegiare prodotti stagionali provenienti da agricoltura biologica. Per il cenone della vigilia il consiglio è di apparecchiare la tavola delle feste senza prodotti usa e getta, di evitare merluzzo, gamberi, tonno e pesce spada, scegliendo il pescato locale;

2) Scegliere con cura le piante che si desidera regalare: dal rapporto di Greenpeace ‘Eden tossico’ emerge che il 79% delle Stelle di Natale analizzate sono risultate contaminate da pesticidi killer delle api;

3) Si possono fare regali che non comportano rifiuti: un massaggio, un abbonamento in piscina o in biblioteca, un buono noleggio. Si può anche pensare a regalare il proprio tempo per andare a teatro, al cinema o ad un concerto;

4) Scegliere prodotti con pochi imballaggi. Importantissimo è anche ridurre il materiale per l’impacchettamento: ad esempio, se invece di usare il nastro adesivo per chiudere i pacchetti si usasse solo lo spago, la carta potrebbe essere riutilizzata più volte;

5) Fabbricare un regalo interamente con le nostre mani, ad esempio raccogliendo frutti ed erbe di stagione da cui ricavare una grappa. Ottimo e facile da reperire di questi tempi è il mirto, la cui grappa costituisce anche un ottimo digestivo. Ingredienti per ½ litro: 100g di mirto, 4 dl di grappa naturale, 50 g di zucchero. Lavare e asciugare le bacche, prendere un contenitore di vetro a chiusura ermetica alto 18 cm e largo 9 e versarvi bacche, grappa e zucchero. Mescolare, chiudere e agitare. Lasciar riposare all’aria aperta per 8 giorni, anche di notte. Filtrare con un colino a maglie molto strette e imbottigliare.

Per alcuni spunti sull’albero di Natale a impatto zero clicca qui

Serie A

Genoa – Milan risultato finale: 1 a 0 video gol, sintesi e highlights

raduno Ducati Misano 2014

Ducati assunzioni 2015: ecco le ultime offerte