in

Regali di Natale solidali, a Bologna c’è ExAequo

Anche quest’anno i cittadini bolognesi saranno accompagnati negli acquisti classici e nei regali natalizi dal tendone della Cooperativa ExAequo, aperto tutti i giorni fino al 24 dicembre dalle 10 alle 20 in Piazza Re Enzo.

All’interno di AltroTendone si potranno acquistare prodotti alimentari e pregiati manufatti ad un prezzo equo concordato con il produttore, diventando così promotori del progetto di una società equa e sostenibile. Quest’anno oltre alle tipiche ceste natalizie saranno disponibili i nuovi prodotti della linea “Fair Trade Fair Peace”, realizzati grazie alla collaborazione tra una organizzazione israeliana e una palestinese.

Bologna Premio Farben

Da quindici anni ExAequo distribuisce i prodotti del commercio equo e solidale nel territorio bolognese, con l’intento di promuovere nei consumatori la consapevolezza degli squilibri generati dal sistema economico dominante e proporre iniziative commerciali, finanziarie, ambientali orientate a principi di sostenibilità e partecipazione.

In programma anche un cartellone di iniziative gastronomiche e momenti di incontro per un Natale all’insegna della multiculturalità e della solidarietà.

Si comincia mercoledì 11 dicembre alle 18.30 con la musica di Radio Cool. Giovedì 12 dicembre alle ore 20 presentazione del libro “Ilva. Comizi d’Acciaio”, di Carlo Gubitosa e Kanjano (ed. BeccoGiallo), con gli interventi di Carlo Gubitosa e Francesco Ditaranto. Venerdì 13 alle 18.30 nuovo appuntamento musicale con la musica classica araba di Mirco Mungari. Lunedì 16 alle  20 presentazione del libro “Vademecum per la biodiversità quotidiana”, di Chiara Spadaro (ed. Altreconomia), con gli interventi dell’autrice e del Presidente della Cooperativa Arvaia Alberto Veronesi.

Martedì 17 dicembre alle 18, degustazione del vino Cento Passi Rosso di Libera Terra, a cura del presidio universitario di Libera Bologna. Altro appuntamento musicale il 18 dicembre alle 18.30 con “Non ci resta que chorar” (il clarinetto di Nicolò Zignone, la fisarmonica di Marco Pellegrino e la chitarra di Elia Bertolazzi). E per finire un ultimo incontro culturale il giorno 19 con la presentazione del libro “Mi cercarono l’anima. Storia di Stefano Cucchi”, di Duccio Facchini (ed. Altraeconomia), e gli intereventi di Duccio Facchini e Valerio Monteventi.

L’iniziativa è resa possibile grazie agli spazi concessi dal Comune di Bologna e alla collaborazione di numerose realtà, tra cui Ctm-Altromercato, il principale importatore di commercio equo italiano; la casa editrice Altreconomia; Libera Terra, con il presidio universitario di Bologna; Piazza Grande, che garantirà la sorveglianza notturna e la Cooperativa Sociale Pictor, che prezzerà i prodotti.

Per saperne di più: www.exaequo.bo.it

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Radja Nainggolan del Cagliari

CALCIOMERCATO, Nainggolan: l’Inter ritorna in corsa grazie al Galatasaray

Calciomercato Milan: dopo Honda, anche Parolo e Lodi nel mirino