in ,

Reggio Calabria, omicidio Bruno Ielo: assassinato tabaccaio, c’è l’ombra della ‘Ndrangheta

Reggio Calabria, omicidio Bruno Ielo. Nella serata di ieri, giovedì 25 maggio 2017, un commerciante di 66 anni, titolare di una rivendita di tabacchi sita nel quartiere ad Archi Cep – quartiere ad alta densità mafiosa -, è stato ucciso in un agguato a Catona, frazione di Reggio Calabria.

—> Le ultime notizie con UrbanPost <—

Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, Bruno Ielo, mentre rientrava a casa alla guida del proprio scooter, sarebbe stato affiancato da un automezzo con a bordo almeno due persone che gli hanno sparato contro alcuni colpi di pistola. La morte del commerciante è stata istantanea. Bruno Ielo, nel momento dell’agguato, stava tornando a casa dopo avere chiuso la rivendita di tabacchi che gestiva nel quartiere Archi.

—> Le breaking news con UrbanPost <—

Bruno Ielo, come riportano gli inquirenti, era preceduto in auto da una delle figlie. Tra le prime ipotesi avanzate dagli investigatori quella di un tentativo di rapina per sottrargli l’incasso della giornata. Inoltre, sembra che Ielo fosse armato ma non abbia fatto in tempo a prendere la pistola per difendersi. Già lo scorso anno il commerciante aveva subito un tentativo di rapina ed anche in quell’occasione era stato fatto segno da alcuni colpi d’arma da fuoco.

Laura Biagiotti morte cerebrale

È morta Laura Biagiotti: addio alla stilista regina del cashmere, si è spenta nella notte

milano morta donna sasso contro auto

Sanremo, tentato omicidio: minaccia la moglie, interviene la figlia 13enne