in ,

Reggio Calabria, studentessa si toglie la vita a 25 anni: figlia di un boss della ‘Ndrangheta

Si era laureata da qualche mese presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, ma ieri ha deciso di dire basta. Maria Rita Logiudice, giovane studentessa universitaria di 25 anni, si è tolta la vita lanciandosi dal quinto piano della sua abitazione, nel cuore della città reggina. Come riporta Il Fatto Quotidiano, a firma del collega Lucio Musolino, la giovane sarebbe imparentata con uno dei boss più potenti della ‘Ndrangheta locale: suo padre, infatti, sarebbe uno dei massimi esponenti della cosca Logiudice. Lo zio di Maria Rita, invece, sarebbe Nino Lo Giudice, il pentito che sta facendo tremare gli ambienti ‘malavitosi’ di Reggio Calabria.

—> TUTTO SUL MONDO DELLA CRONACA

Gli amici di Maria Rita Logiudice, sempre secondo Il Fatto Quotidiano, non avrebbero dubbi: da tempo, la giovane donna appena laureatasi, non riusciva a sopportare il peso di un cognome scomodo. E come riportato anche da Ansa fin dai primi istanti dell’accaduto, alla base del gesto della giovane 25enne ci sarebbero incomprensioni di natura familiare.

Sampdoria Schick sorella foto Krystina

Sampdoria Schick sorella, le foto della bellissima Krystina

adriana volpe scontro con magalli

I Fatti Vostri, Giancarlo Magalli si scusa in diretta: Adriana Volpe lo perdona solo in parte …