in ,

Reggio Calabria: trovato morto nella vasca da bagno: prende corpo ipotesi omicidio

Reggio Calabria: Francesco Antonio Garzo è morto accidentalmente o è stato ucciso? Questo l’interrogativo al quale stanno cercando di dare risposta i carabinieri di Gioia Tauro e Palmi, che stanno indagando sul caso del 50enne originario di Sinopoli trovato senza vita nella vasca da bagno qualche giorno fa.

Era riverso nella vasca da bagno, i familiari non avevano sue notizie dalla sera prima. Dopo una telefonata al 118 da parte di uno dei figli, i carabinieri sono entrati nell’abitazione e lo hanno trovato cadavere nella vasca da bagno in casa, a Sant’Eufemia d’Aspromonte. Il corpo presentava delle escoriazioni ed ecchimosi diffuse sulle spalle, su gomiti e arti inferiori, e una frattura al naso, ferita compatibile con l’abbondante perdita di sangue trovato all’interno dell’appartamento.

Potrebbe interessarti anche: Gialli irrisolti 2017: omicidi Renata Rapposelli, Svetlana Balica ed altri delitti ancora senza un colpevole

Il medico legale giunto sul posto ha avviato l’esame autoptico per convalidare l’ipotesi di omicidio. A trovare il cadavere di Francesco Antonio Garzo, pensionato, è stato il figlio, che ha dato subito l’allarme. Il 50enne viveva solo, e i familiari si erano allarmati notando che dal giorno prima non rispondeva al cellulare. Andrà ora chiarita la dinamica dei fatti: come l’uomo si è provocato quelle escoriazioni? In queste ore trapelano indiscrezioni secondo cui l’ipotesi dell’omicidio si starebbe facendo sempre più concreta. Il medico legale si è tuttavia riservato di confermare l’ipotesi solo dopo aver eseguito l’autopsia. Indagini in corso.

 

Soleil Sorge Instagram: like all’ex fidanzato Luca Onestini, poi rimosso

Elisabetta Gregoraci Instagram: la frase dopo il divorzio da Flavio Briatore