in

Regionali Emilia Romagna candidato M5S è Simone Benini

È Simone Benini il candidato presidente alla Regione Emilia Romagna per il M5S. Quarantanovenne, consigliere comunale di Forlì – suo comune d’origine – dal 2014, è al secondo mandato. Molto attivo sui temi ambientali, – rinnovabili, rifiuti zero e sostenibilità – Benini è stato scelto dagli iscritti sulla piattaforma Rousseau, con 335 preferenze.

regionali emilia romagna simone benini

Regionali Emilia Romagna, Simone Benini candidato M5S

Piccolo imprenditore nel settore dell’informatica, Simone – candidato presidente alla Regione Emilia Romagna – è anche apicoltore. «Sarà una bellissima sfida che affronteremo tutti insieme, piazza per piazza, – ha scritto Benini su Facebook – mercato per mercato. Come abbiamo sempre fatto. Saremo le sentinelle utili dei cittadini dell’Emilia-Romagna. Siamo sicuri che solo una forte presenza del Movimento 5 stelle nell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna metterà al centro i temi che interessano i cittadini e le sfide del futuro e non le solite lotte di potere tra partiti». «Parliamo – ha poi approfondito – della difesa della sanità pubblica e dei beni comuni come l’acqua, alla mobilità sostenibile, alla lotta all’inquinamento allo sviluppo di energie rinnovabili, le politiche rifiuti zero, l’agricoltura sostenibile e la difesa dei diritti dei lavoratori e dei piccoli e medi imprenditori e commercianti fino alla fondamentale lotta alla corruzione e alle infiltrazioni mafiose».

regionali emilia romagna simone benini

Due giornate di voto, 6.015 preferenze: tutti i numeri degli eletti

Durante le due giornate di voto sono state espresse in totale 6.015 preferenze: il primo giorno, mercoledì 11 dicembre 2019, gli iscritti hanno potuto votare i nominativi dei candidati consiglieri regionali; nella fase successiva, dopo Simone Benini, si è classificata – al secondo posto – Monica Medici, consigliera comunale di Carpi, con 222 voti, seguita da Raffaella Gamberini, con 219 voti, e da Luigi Delli Paoli, con 198 voti. 177 voti per Claudio Fochi, portavoce ferrarese, 157 per Natascia Cersosimo, la pentastellata che per prima denunciò le presunte anomalie nel sistema degli affidi di minori in val d’Enza; e poi 111 per Giuseppe Distante, ex consigliere comunale del Comune di Sala Baganza, 78 per Giuseppe Rai e 61 per l’agente marittimo Giancarlo Schiano.

regionali emilia romagna simone benini

Leggi anche —> Sondaggi Emilia Romagna: Stefano Bonaccini ancora avanti a Lucia Borgonzoni

Marita Comi fratello

Massimo Bossetti, moglie dà incarico a nuovi consulenti difensivi, lui li diffida: il comunicato ufficiale

meteo

Meteo in tempo reale, neve fino in pianura: le città dove nevica adesso