in

Regionali Umbria, Di Maio: «Sconfitta non ferma il governo»

Chi si aspettava una rottura immediata dopo la debacle delle elezioni regionali in Umbria tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico dovrà ricredersi. Non mancano le voci critiche sul futuro del governo giallorosso, sia tra i pentastellati che tra i Dem, ma i vertici gettano acqua sul fuoco delle polemiche. Per primo Luigi Di Maio, capo politico del Movimento e ministro degli Esteri, che in un’intervista a SkyTg24 è tornato a parlare di prospettiva di “tre anni” per il Conte Bis.

regionali umbria di maio

Regionali Umbria Di Maio: «Portare avanti il programma, dureremo tre anni»

La sconfitta in Umbria «non ferma il governo», che «lavora per portare avanti il programma», quindi da qui a fine legislatura: «Sto lavorando per far durare il governo altri tre anni e poi per farlo valutare dagli italiani, il voto arriverà. Saranno gli italiani, a quel punto, a dire se avremo lavorato bene o male», ha detto Di Maio. «Al governo siamo una squadra – osserva il capo politico dei pentastellati – si vince e si perde insieme. Questo governo è nato quest’estate, ha mantenuto la promessa sul taglio dei parlamentari e la promessa di evitare l’aumento dell’Iva, ha approvato misure che nei prossimi mesi daranno frutti e miglioreranno la vita degli italiani, ma ora – ha ribadito Luigi Di Maioserve innovare e migliorare il programma, perché ci possono essere delle migliorie».

«Sono stato criticato per il contratto di governo o per i 20 punti – ha detto ancora Di Maio – ma per evitare fraintendimenti nel futuro è molto importante dettagliare il programma del governo. Nel contratto (con la Lega di Salvini, ndr) c’era quello da fare ma anche quello da non fare» e ora «sarà molto importante per me, da qui ai prossimi mesi, dettagliare meglio il programma» del governo giallorosso.

Regionali Umbria Di Maio e Zingaretti sentiti da Conte

Intanto l’Adnkronos riferisce di una telefonata tra il presidente del consiglio Giuseppe Conte e i due capi politici dell’alleanza che sostiene il suo governo. “Questa mattina – si legge nel lancio di agenzia – il premier Giuseppe Conte ha sentito telefonicamente sia il capo politico del M5S e ministro degli Esteri Luigi Di Maio che il segretario dem Nicola Zingaretti. Nel corso delle telefonate, che vengono descritte “cordiali”, c’è stata una riflessione sul voto umbro, dopo la debacle del candidato civico sostenuto dalla maggioranza di governo, Vincenzo Bianconi”.

>> Tutte le notizie di politica

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Guendalina Tavassi Instagram, foto senza veli e critiche: «Vai a zappare!»

Taylor Mega Instagram sotto la maglietta non c’è nulla: «Bellezza da capogiro»