in ,

Renata Rapposelli news: cosa hanno trovato i Ris nell’auto del figlio indagato

Renata Rapposelli news: i Ris di Roma ieri 25 novembre hanno effettuato un nuovo sopralluogo dove il 10 novembre è stato trovato il cadavere in avanzato stato di decomposizione della pittrice anconetana scomparsa il 9 ottobre, dopo essere giunta, in treno da Ancona, a Giulianova per incontrare il figlio 43enne, che non vedeva da 8 anni e che credeva gravemente malato allo stomaco e restio a farsi operare.

A Tolentino, in fondo a un dirupo e in prossimità del fiume Chienti, i Ris hanno prelevato campioni di terriccio da comparare con quelli trovati nella macchina del figlio Simone Santoleri a Giulianova. L’uomo è indagato insieme al padre Pino per concorso in omicidio e occultamento di cadavere. Un atto dovuto, certo, che al momento sembra non turbare poi tanto il figlio della pittrice, il quale davanti al magistrato si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma ai cronisti ha sempre fornito la medesima versione dei fatti.

Renata il 9 ottobre sarebbe entrata in casa dei Santoleri, avrebbe litigato per soldi con l’ex coniuge (con cui i rapporti erano tesi, legati a conflitti inerenti all’assegno di mantenimento) e dopo una ventina di minuti se ne sarebbe andata. Pino Santoleri l’avrebbe accompagnata in auto fino a qualche chilometro prima di giungere al santuario di Loreto, per poi farla proseguire a piedi su sua richiesta. Ad oggi non v’è riscontro oggettivo di questo racconto.

L’auto di Simone al vaglio degli inquirenti

Dalla Fiat 600 bianca in uso ai Santoleri la Scientifica ha prelevato polveri, ghiaia, sabbia, terriccio, dei fili d’erba sulle ruote e dagli ammortizzatori della vettura. Presto sapremo se quei reperti sono compatibili con quelli che caratterizzano la campagna di Tolentino e la strada sterrata che conduce al punto in cui si trovava il corpo senza vita della pittrice che, ipotizza la Procura, non si sarebbe suicidata e con ogni probabilità sarebbe morta avvelenata. Entro un mese gli esami tossicologici potrebbero rispondere in maniera esaustiva a questo interrogativo.

GIALLO RENATA RAPPOSELLI: TUTTO SULLE INDAGINI

Gli accertamenti sull’auto sono cominciati attorno alle 11:30 del mattino e sono proseguiti fin dopo le 20. L’auto è stata passata al setaccio, il materiale trovato negli pneumatici è stato raschiato via e campionato, per essere poi confrontato con il terriccio e la vegetazione presenti nella radura di Tolentino. Degli accertamenti si occuperà un’esperta geologa del Ris.

Seguici sul nostro canale Telegram

Ospiti Che fuori tempo che fa: Crozza, Fabio De Luigi, Al Bano e Francesco Moser

Francesco Monte e Cecilia Rodriguez

Francesco Monte a Domenica Live: ecco cosa fa ora