in ,

Renzi in risposta alla Merkel: “Non siamo studenti”

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, presente a Londra per parlare della decisione di Parigi sul rinvio del rientro al 3%, non ha esitato a rispondere ad Angela Merkel sulla sua espressione nei confronti degli Stati membri, che secondo la cancelliera tedesca dovrebbero fare i compiti a casa. Matteo Renzi ha detto: “Rispetto la decisione di un Paese libero e amico come la Francia, nessuno deve trattare gli altri Paesi come si trattano degli studenti“.

Il premier ha anche aggiunto che la situazione attuale dell’Italia è differente rispetto a quella della Francia, ma Roma rispetterà comunque il parametro del 3%.

Italia qualificazioni Euro 2016

Italia, doppia amichevole con l’Inghilterra: prima sfida a marzo

Strootman della Roma

Roma calcio ultimissime: Strootman non è sul mercato e la Juve non impensierisce