in ,

Renzi, Riforme: via articolo 18 e Jobs Act diverso

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha presentato oggi, 17 settembre 2014, un nuovo emendamento del Jobs Act, concentrato principalmente nei termini dell’articolo 4, ponendo attenzione e riordino delle forme contrattuali; ecco l’emendamento: “Per le nuove assunzioni – è previsto – il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti in relazione all’anzianità di servizio”. No all’articolo 18, ma indennizzo in caso di licenziamento.

articolo 18 jobs act

Il sottosegretario al Lavoro, Teresa Bellanova, ha spiegato: “Il Governo graduerà le tutele ed il periodo in cui saranno crescenti nel decreto delegato“.

Che cosa significa in termini pratici? L’articolo 18 non ci sarà, ma verrà dato un indennizzo in caso di licenziamento, anche per una concreta e giusta causa che, durante gli anni di servizio, cresce. Matteo Renzi: “Dobbiamo dare regole che siano sostanzialmente uguali per tutti. Oggi non tutte le lavoratrici hanno la maternità. Dobbiamo garantirla anche a chi ha la partita Iva o a chi non è coperto dalle casse della categorie“.

Napoli news: Koulibaly trova spazio

Europa League le squadre

Napoli-Sparta Praga (Europa League) probabili formazioni