in ,

Renzi sulla legge elettorale: “Via Senato e Province”

Matteo Renzi su twitter il popolare social network viene provocato da un suo follower, il quale afferma che al segretario del PD andrebbe bene pure il sistema saudita pur di aver incassato la riforma del sistema di voto.
Prontamente Renzi replica “ Ho detto a primarie: legge chiara, che eviti larghe intese, no diktat dei partitini, che dia vittoria certa. Impegni confermati“. Il segretario in poche parole si dice coerente con la legge elettorale annunciata durante la campagna elettorale per le primarie, che lo hanno visto vincente.
Per Renzi la legge elettorale assicurerà la vittoria certa di una coalizione e questo sopra ogni altra cosa fa dell’italicum una buona legge elettorale.

Senato

Esaurita la risposta al follower con un altro cinguettio Renzi prosegue: “In più via il Senato, via le Province, riforma delle Regioni, mai più rimborsi e rimborsopoli. Non mi pare male…”.

Il segretario dopo qualche ora, sempre su twitter ritorna sulla legge elettorale rispondendo a chi gli chiede di prendere impegni per evitare le candidature multiple nella riforma: “per adesso non ci sono” ma “non mi ci immolo (come ballottaggio, premio, sbarramenti). Pd, comunque, non farà MAI candidature multiple”.

Giornata della Memoria 2014, gli eventi a Milano

Il giovane direttore Gustavo Dudamel e l’Orchestra Giovanile Simón Bolivar

Claudio Abbado ambasciatore de “El Sistema” che ha affascinato il mondo