in ,

Replica Quarto Grado ieri, 13 ottobre 2017: ecco dove rivedere la puntata

Dove si può vedere la replica di Quarto Grado di ieri, 13 ottobre 2017? Dove, cioè, si può rivedere la puntata del programma di Rete 4 condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero andata in onda ieri nella prima serata della Rete Mediaset? Il video integrale della replica di Quarto Grado si trova sul sito Video Mediaset. La visione è gratuita, basta accedere al portale grazie ad una buona connessione internet dal proprio computer, tablet o cellulare. Sul sito si trovano anche i video singoli riguardanti i vari casi di cronaca nera trattati durante la diretta. Sulla pagina Facebook ufficiale del programma, post dopo post, si può trovare, con più facilità, ogni argomento trattato.

>>>> LEGGI QUI TUTTO SUI PROGRAMMI TV

Di cosa si è parlato nella nuova puntata di Quarto Grado di ieri sera? In primis della possibilità della presenza di un legame fra due omicidi ancora irrisolti. Secondo quanto scoperto recentemente, infatti, le tracce genetiche lasciate sui corpi di Gianna Del Gaudio e Daniela Roveri potrebbero appartenere alla stessa persona. Se così fosse entrambi i casi potrebbero avere una incredibile svolta e gli inquirenti dovrebbero iniziare ad indagare su una nuova pista. Successivamente Gianluigi Nuzzi ha mostrato il video integrale dell’intervista fatta a Biagio, padre di Lucio, il giovane reo confesso per l’omicidio di Noemi Durini, la ragazza di Specchia.

Fra gli altri casi nella puntata di Quarto Grado di ieri si è parlato, infine, anche dell’omicidio di Pordenone e della morte di Teresa e Trifone. Con l’aiuto di un perioto balistico è stata realizzata dalla trasmissione di Rete 4 una prova molto particolare per cercare di capire meglio la dinamica dei fatti che ha portato alla morte dei due giovani innamorati.

Probabili formazioni Serie B 42a giornata

Diretta Ternana – Spezia dove vedere in tv e streaming gratis Serie B

fenis trovato morto 52enne francese

Aosta trovato morto carbonizzato, escort 22enne confessa delitto: sconcertante ammissione