in

Reportage fotografico: Paul Fusco, The funeral train

Fu soltanto nel 1998 che John John Kennedy venne a conoscenza di “The funeral train” un sensazionale reportage fotografico di Paul Fusco e decise di pubblicarlo sul suo mensile: il George Magazine. Queste fotografie, nonostante diversi tentativi da parte del suo realizzatore, vennero rifiutate da svariati editori per circa trent’anni. Il servizio venne infatti realizzato in sole 6 ore il 6 giugno 1968, a bordo di quello che venne definito il funeral train.

Il 6 giugno 1968 dalla Penn Station di New York parte un treno composto di dieci vagoni, è diretto al cimitero di Arlington a Washington DC. A bordo c’è la salma di Robert F. Kennedy, ucciso a Los Angeles la notte tra il 4 ed il 5 luglio 1968. Paul Fusco è su quel treno e lungo il suo percorso di 328 km scatta più di 2000 fotografie che raccontano in modo toccante il saluto dell’America al compianto senatore.

Questo servizio racconta l’America in uno dei suoi periodi storicamente più travagliati e difficili. Da queste fotografie mosse, sfocate, prese da angolazioni strane (Il fotografo scatta dal treno e non ha tempo di pensare troppo allo scatto) emerge un’America ferita ma orgogliosa che si ritrova unita in questo momento di lutto. In questo reportage si vede la folla assiepata sui binari o lungo i cavalcavia, si vedono persone piangere o applaudire, altri sventolano bandiere, fanno il saluto militare o portano fiori. La confusione in queste immagini che illustrano uno dei funerali più sentiti e partecipati d’America, evidenzia quanto gli americani furono profondamente scossi da questo tragico evento.

nba

Nba risultati e classifica finale: Bryant lascia con 60 punti, record per Golden State Warriors

Europa League Shakhtar Donetsk-Siviglia highlights

Siviglia – Athletic Bilbao: probabili formazioni e ultime news Europa League