in ,

Reporter Usa decapitato dall’Isis: un rapper inglese il probabile boia

Continua la caccia al boia che lo scorso 19 agosto ha decapitato il reporter americano James Foley, ostaggio dei jihadisti dell’Isis. Ancora ignota l’identità del killer, che nel video del macabro assassinio diffuso in rete, ha il volto coperto e tradisce un marcato accento inglese. I sospetti sulla nazionalità britannica dell’esecutore materiale dell’orribile decapitazione di Foley si fanno nei giorni sempre più forti. Oggi, addirittura, il tabloid britannico The Sun è uscito con una notizia che sembra più di un’ipotesi: il boia del reporter Usa potrebbe essere il rapper londinese 23enne Abdel-Majed Abdel Bary.boia dell'Isis

Tanti gli indizi che condurrebbero a lui. Bary, conosciuto anche come “John”, che insieme ad altri due jihadisti britannici forma il gruppo ‘The Beatles’, è responsabile degli ostaggi stranieri in mano ai jihadisti dello Stato Islamico, e si troverebbe a Raqqa, roccaforte dell’Isis. Il suo nome è finito da subito nella lista dei sospettati, anche perché, circa una settimana fa, aveva postato su Twitter una sua foto che lo mostrava con una testa mozzata in mano. Il timbro e il tono della sua voce, inoltre, sarebbero molto affini a quelli del boia di Foley.

Catania padre accoltella figlia 12 enne oggi la salma di laura Russo alla famiglia

Catania, padre accoltella figlie, ultime notizie 23 agosto: la salma alla famiglia. No all’autopsia

padova roma libri di scuola web

Libri scolastici low cost con il progetto “Book in progress”