in ,

Riace, indagato per truffa e concussione il sindaco Domenico Lucano: considerato il simbolo dell’accoglienza

Notizia che spiazza quella giunta da Riace, in provincia di Reggio Calabria. Questa mattina sul registro degli indagati è finito il nome del sindaco Domenico Lucano, diventato celebre per essere riconosciuto come “simbolo dell’accoglienza” per il cosiddetto “Modello Riace”. Il primo cittadino di Riace sarebbe accusato di truffa, concussione e abuso d’ufficio: le indagini sono condotte dalla Procura di Locri mentre, nella mattinata odierna, la Guarda di Finanza ha perquisito sia gli uffici che l’abitazione di Domenico Lucano.

>>> TUTTE LE NEWS CON URBANPOST <<<

Chi è Domenico Lucano

Domenico Lucano, sindaco di Riace, provincia di Reggio Calabria, è considerato (o forse era) il sindaco modello dell’accoglienza grazie al modello Riace. La prestigiosa rivista Fortune, solo un anno fa, lo ha inserito tra le cinquanta personalità più influenti al mondo. Domenico Lucano è al suo terzo mandato di sindaco a Riace e non potrà più essere ricandidato.

Cosa è il Modello Riace

Il modello Riace, ideato da Domenico Lucano, è conosciuto in tutto il mondo. In questo angolo di Sud, in provincia di Reggio Calabria, dove sono emersi i Bronzi, vive una comunità multietnica. Centinaia di profughi giunti da ogni parte hanno trovato qui ospitalità e dignità. Proprio per illustrare al mondo le caratteristiche e l’impegno umanitario di Lucano, quest’estate Rai fiction ha realizzato il film «Tutto il mondo è paese» con Beppe Fiorello che interpreta il ruolo di Mimmo Lucano. Il sindaco di Riace, Domenico Lucano, quest’estate aveva denunciato di essere stato lasciato solo e senza fondi…

Domenico Lucano accusato di truffa, concussione e abuso d’ufficio

Ma quali sono le accuse mosse nei confronti di Domenico Lucano, sindaco di Riace? I magistrati della procura di Locri indagano su presunti illeciti commessi da Lucano nella gestione dei progetti per l’inserimento degli immigrati. L’accusa, in particolare, riguarderebbe i finanziamenti dello Stato e dell’Unione Europea non «rendicontati a sufficienza e fatture delle spese sostenute nel 2014 non giustificate». 

Sotto indagine anche Fernando Antonio Capone, presidente dell’associazione «Città futura don Pino Puglisi», la prima associazione sorta a Riace proprio per gestire i profughi. Tra gli altri, sono state perquisite le cooperative Città Futura, e le associazioni Los Migrantes, Lampedusa, Centro Italiano di protezione civile SS. Medici, Girasole, Riace accoglie e Welcome.

Legge 104 novità 2017 permessi e part time: tutte le info utili

Diretta Padova-Triestina streaming gratis

Diretta Cosenza – Casertana dove vedere in streaming gratis Serie C