in ,

Ricerca australiana rivela: depressione seconda causa di disabilità al mondo

Uno studio australiano condotto dallo staff della School of Population Health dell’Università del Queensland di Herston (Australia), da poco pubblicato sulla rivista PLoS Medicine, ha rivelato quanto la depressione stia divenendo un vero problema sanitario mondiale. La ricerca condotta su base statistica ha evidenziato che il Disturbo Depressivo Maggiore, ovvero la forma più grave della malattia, è la seconda causa di disabilità nel mondo e l’undicesima malattia tra quelle maggiormente capaci di influenzare lo stato di salute.

disabilita depressione studio australiano

Andando a guardare i dati su base regionale, invece che a livello globale, risulta evidente come lo stato depressivo arrivi in certe aree ad essere la maggior fonte di disabilità (Asia centrale, Sud-Est asiatico, America centrale, Ande, Oceania). Anche per quanto concerne la capacità di influenzare lo stato di salute, in alcune aree la depressione assume posizioni più elevate in classifica come in Europa, nelle Ande, in Africa settentrionale e nel Medioriente. In linea generale la depressione è risultata essere una malattia che colpisce in prevalenza le donne e le persone in età da lavoro.

Lo studio ha dunque chiarito come la depressione, oltre a essere un problema per tante persone sparse per il globo terrestre, sia anche un vero e proprio fattore di primario impatto in termini di spese socio-sanitarie.

Seguici sul nostro canale Telegram

Arriva nelle sale italiane la trasposizione cinematografica de “Il paradiso degli orchi”

Mercato europeo, Arsenal: Wenger vuole Diego Costa