in ,

Ricercatrice italiana trovata morta a Cambridge: cosa è accaduto a Simona Baronchelli?

Giallo a Cambridge: una ricercatrice italiana di 32 anni è stata trovata senza vita nella sua camera d’albergo, dove si trovava per un congresso.

Il corpo della donna, Simona Baronchelli, attivista di Emergency e ricercatrice in biopatologie mediche originaria di Vimercate (Monza e Brianza), pare non avesse segni di violenza, fa sapere la Polizia inglese. Il decesso risalirebbe a mercoledì scorso, lo conferma il quotidiano Il Giorno citato dall’Ansa.

Come è morta Simona? Il padre Luigi, che pare voler da subito escludere l’ipotesi di omicidio, ha dichiarato alla stampa che “sin da piccola era affetta da allergie importanti, ma le sapeva gestire. Simona non aveva nemici … Non riesco neanche a ipotizzare che qualcuno possa avere fatto del male. Spero che i patologi mi diano ragione”.

IL RITROVAMENTO DEL CADAVERE.

Simona Baronchelli si trovava a Cambridge in occasione del workshop Stem Cell Culture. I colleghi alle 12 di martedì 30 novembre, appreso che la ragazza non si era presentata ad un incontro di lavoro programmato, hanno subito dato l’allarme. Si è scoperto che la 35enne aveva prenotato un taxi per la mattina successiva, taxi che però non ha mai preso. Solo dopo molte ore, e dopo avere contattato l’albergo in cui alloggiava, il ritrovamento del suo corpo senza vita. L’autopsia chiarirà le cause del decesso. (Foto da Facebook)

 

Chapecoense

Chapecoense: Ronaldinho apre la strada, anche Gudjohnsen si offre di dare una mano

hoverboard da città

Migliori regali high tech economici Natale 2016: offerte prezzo su Amazon.it