in

Ricette dolci Detto Fatto: la torta Saint Honoré

Ricetta golosissima oggi a “Detto fatto” con la Saint Honoré di Domenico Spadafora. Di seguito, ingredienti e procedimento per realizzare questo dolce. Ingredienti per la pasta bigné: 160 g di acqua, 160 g di burro, 3 g di sale, 160 g di farina, 300 g di uova. Fate bollire l’acqua con il burro ed il sale, poi versate la farina in un’unica soluzione e fate cuocete finché l’impasto si stacca dalle pareti della pentola. Incorporate un uovo alla volta, poi con l’impasto ottenuto create dei piccoli bigné con la sac a poche ed infornate a 180° per 15/18 minuti. Lasciate il forno semi aperto negli ultimi 5/10 minuti di cottura.

Per la crema allo yogurt e cioccolato utilizzate 400 g di yogurt bianco magro, 200 g di cioccolato fondente e 300 g di panna fresca. Sciogliete quindi il cioccolato a bagnomaria, poi unitelo allo yogurt freddo ed incorporate la panna fresca. Farcite i bigné con la delicata crema allo yogurt ottenuta ed intingeteli nel cioccolato fondente fuso, circa 300 grammi. Preparate la pasta sfoglia ricavando due dischi grandi e due dischi più piccoli per il decoro ed infornate a 180° per 15/18 minuti.

Spennellate uno dei dischi di pasta sfoglia con il cioccolato fondente e fate raffreddare in frigo. Componete a questo punto il dolce: posizionate un primo disco di sfoglia ed alternate panna montata, circa 500 grammi, e crema allo yogurt e cioccolato. Posizionate il secondo strato di sfoglia e sopra di esso i bigné farciti. Ricoprite la torta con gocce di cioccolato ed una spolverata di cacao.

 

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

oscar 2015 nomination candidati

Oscar 2015, nomination: i vincitori secondo la matematica

funerali della neonata morta a Catania

Neonata morta a Catania, celebrati i funerali: la madre tiene la bara sulle gambe, l’arcivescovo in lacrime