in ,

Ricette dolci di Natale con foto: torta con crema raffaello

La redazione culinaria di UrbanPost ha deciso di proporvi un dolce che sicuramente saprà stupire i palati dei vostri commensali. Si tratta di un dolce che vede protagonista la crema Raffaello, una crema che emula il gusto candido e avvolgente dei “bocconcini” della nota casa dolciaria che li ha creati, amata da molti.

Si tratta di piccole cupole monoporzione con un fondo croccante di pasta frolla al cacao avvolta da una crema che saprà avvolgere i vostri sensi del gusto cucchiaio dopo cucchiaio dopo cucchiaio. Un dessert ideale per le vostre tavole Natalizie ed ora concentriamoci sulla preparazione!

Vi serviranno: Spray lucidante trasparente per dolci, spray staccante per teglie, cupole di 10 cm di diametro, colorante giallo, arance candite qb,

Ingredienti: 200 grammi di panna montata, 120 grammi di mascarpone, 100 grammi di zucchero a velo, 50 grammi di cioccolato bianco, 30 grammi di mandorle tritate o farina di mandorle, 3 cucchiai di farina di cocco o cocco rapè, 3 cucchiai di latte, un cucchiaino di agar agar in polvere.

Preparazione: In una terrina sbattete con le fruste il mascarpone con zucchero a velo, l’agar agar e poco latte, fino ad ottenere una crema spumosa, omogenea, montare la panna ed unirla al mascarpone, mescolando dal basso verso il basso.

Sciogliete il cioccolato bianco a bagno maria, unitelo alla crema di panna e mascarpone,aggiungete le mandorle tritate, la farina di cocco, mescolare bene. Riponete in frigo la crema

Per la frolla: 250g di farina00, 50g di cacao, 120g di zucchero, 150g di burro, 1 uovo, 1 cucchiaio di arance candite frullate, un pizzico di sale

Preparazione: montate il burro con lo zucchero, facendolo diventare spumoso e liscio, unite l’uovo, il pizzico di sale, l’arancia e le farine, impastate bene, ottenendo un impasto liscio e omogeneo, formate una palla avvolgerla nella pellicola e metterla in frigorifero per 30 minuti, accendete il forno e portarlo a 180°c , riprendete la frolla, stendete a uno spessore di 5 mm circa e formate 6 dischi di 10 cm di diametro con l’aiuto di un coppapasta o di un bicchiere, ricoprite i dischi di frolla con un foglio di carta da forno, riempite di legumi secchi e cuocere per 8/10 minuti, trascorso questo tempo togliere i legumi e cuocere per altri 5 minuti

Per la ganache: 150g di cioccolato bianco, 100g di panna fresca, qualche goccia di colorante giallo.

Preparazione: sciogliete il cioccolato a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto con una frusta a mano, aggiungete a filo la panna continuando a mecolare su fuoco moderato ( la temperatura non deve superare i 45°), se si surriscalda allontanate il pentolino dal fuoco, procedete fino a quando la crema avrà raggiunto una consistenza liscia, vellutata e senza grumi, aggiungete il colorante. Ponete la crema in un pentolino a bordi alti e fate intiepidire. Fate riposare in frigo per 4 ore. Montate la crema con le fruste eletriche

Una volta che tutte e tre le preparazioni saranno fredde prendete delle coppe o dei piccoli stampi a cupola (diametro alla base 10 cm), rivestiteli di pellicola trasparente ben tesa, spruzzate dello spray staccante per dolci e procedete nel seguente modo, versate la crema Raffaello in modo da rivestire le pareti della cupola lasciando uno spazio all’interno. Procedete così con le vostre cupole. Riponete in frigo. Nel comosto rimasto della crema Raffaello aggiungete qualche goccia di colorante giallo e qualche scorza di arancia candita tagliata a cubetti. Tirate fuori dal frigo le coppe e riempite il centro con la crema Raffaello all’arancia. Terminate con il disco di pasta frolla al cioccolato. Riponete in frigo per 3 ore.
Trascorso il tempo rovesciate le vostre cupole, spalmatele di ganache al cioccolato bianco con l’aiuto di una spatola, finite con dello spray lucidante per dolci trasparente e decorate con scaglie di cocco, riponete in frigo per un’altra ora e servite.

attentato parigi 19 giugno

Francia, arrestati 2 presunti kamikaze: “Acquistato finto pancione per bomba”

caso stefano cucchi ultime news

Stefano Cucchi inchiesta bis, parla detenuto: “Fu pestato perché non fece la spia”