in

Ricette Dolci dopo il tiggì: i “croissant” di Anna Moroni

Una dolce ricetta da colazione oggi a “Dolci dopo il tiggì” con i croissant di Anna Moroni. Di seguito, ricetta e procedimento per realizzare questi deliziosi cornetti. Innanzitutto, per il lievitino occorrono 56 g di acqua, 125 g di farina debole, 13 g di lievito di birra fresco. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida, quindi unite la farina. Immergete il panetto ottenuto in acqua tiepida, quando salirà a galla significa che è pronto per l’utilizzo.

antonella clerici programma dolci

Per la pasta brioche miscelate nella planetaria Kenwood kmm020, 250 g di farina manitoba con 75 g di zucchero, semi di 1/2 bacca di vaniglia, scorza di arancia e limone. Aggiungete poi a filo 75 g di latte ed unite, una alla volta, 2 uova intere e un tuorlo. Infine, unite 38 g di burro ammorbidito ed infine 1/2 cucchiaino di miele. Incorporate il panetto di lievito e lasciate riposare in frigorifero. Stendete 125 g di burro morbido tra tra due fogli di carta forno e a parte stendete anche la pasta brioche. In mezzo alla pasta brioche posizionate il foglio di burro, piegate i lati della pasta verso l’interno e ristendete con il mattarello. Fate riposare in frigo per 15 minuti, poi ripetete l’operazione di piegatura della pasta in 4.

Stendete il panetto finale e ricavate dei triangoli, che dovranno lievitare sulla teglia per qualche ora fino adl raddoppiamento del loro volume. Infornate a 180° fino a completa cottura e doratura. E’ possibile farcire i croissant dopo la cottura o prima di infornarli. In quest’ultimo caso, inserite all’interno la farcia di cioccolato, confettura o crema, e richiudere bene gli angoli in modo che il contenuto non fuoriesca durante la cottura.

Seguici sul nostro canale Telegram

Intervista Luca Argentero per UrbanPost evento Stroili Milano Bling Bling Denim Collection

Luca Argentero: intervista per UrbanPost alla presentazione della nuova collezione Stroili gioielli

Dario Argento parla della Boschi 2014

Dario Argento su Maria Elena Boschi: “Sarebbe lei la vittima perfetta di un mio film”