in

Ricette Dolci dopo il tiggì: il panbrigante di Pietro Macellaro

L’aria natalizia è palpabile ai fornelli di “Dolci dopo il tiggì”, il programma di Antonella Clerici dedicato al mondo della pasticceria. Ultimo dolce natalizio proposto è il panbrigante di Pietro Macellaro, di cui sono di seguito indicati ingredienti e procedimento.

Ingredienti per l’impasto: 200 g di mandorle, 200 g di nocciole, 200 g di fichi, 100 g di castagne, 200 g di uvetta, 100 g di cedro, 100 g di arancio, 200 g di farina 00, 200 g di miele, scorza di 1 arancia, scorza di 1 limone, mezzo cucchiaino di cannella, 1 bacca di vaniglia. Ingredienti per lo zabaione: 150 g di zucchero semolato, 90 g di tuorlo, 25 g di farina 00, 187 g di marsala secco, 13 g di rum.

Disponete a fontana farina e aromi, quindi scorza grattugiata di arancia, limone, la cannella. Unite al centro miele, vaniglia e frutta secca. Impastate bene il tutto e formate dei panetti, da infornare a 160° per 45 minuti. Preparate quindi lo zabaione: scaldate in un pentolino il marsala, mentre mescolate a parte i tuorli d’uovo, lo zucchero e la farina. Unite questo composto al marsala e fate bollire per qualche minuto, unendo il rum. Disponete al centro del piatto dei pezzetti di panettone, mettete sopra delle fette di panbrigante tagliate sottili e decorate con zabaione e frutta secca a piacere.

zelten ricette dolci

Ricette Dolci dopo il tiggì: lo zelten alla trentina con zabaione

lasagne con verdure la prova del cuoco ricetta

Ricette vegetariane Natale: le lasagne alle verdure de “La prova del cuoco”