in

Ricette Dolci dopo il tiggì: la crostata al limone di Anna Moroni

 

 

La “crostata al limone” è la ricetta oggi proposta da Anna Moroni a “Dolci dopo il tiggì”. Di seguito, ingredienti e procedimento per realizzare questo dolce genuino e molto goloso. Ingredienti per la pasta frolla: 200 g di farina, 50 g di zucchero, 1 bacca di vaniglia, buccia di 1/2 limone, 100 g di burro, 1 tuorlo. Ingredienti per il ripieno: 2,5 limoni, 4 uova, 1 tuorlo, 200 g di zucchero, 125 g di panna. Per la finitura occorre zucchero a velo q.b.

Per preparare la frolla setacciate la farina e disponetela su un ripiano a fontana. Mettete quindi al centro il burro ammorbidito, il tuorlo e lo zucchero. Lavorate l’impasto con le mani e profumate l’impasto con i semi di una bacca di vaniglia e la scorza grattugiata di mezzo limone. Ottenere un panetto omogeneo e, dopo averlo avvolto con la pellicola trasparente, riponetelo in frigo per almeno 30 minuti. Stendete la frolla con il mattarello e foderate uno stampo. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 10 minuti.

Per il ripieno della crostata sbattete le uova con lo zucchero. Unite poi la buccia grattugiata ed il succo dei limoni. Infine, incorporate la panna montata. Versate la crema ottenuta all’interno del guscio di frolla pre-cotta ed infornate il tutto a 170° per 50 minuti circa. Spolverate la superficie della torta con lo zucchero semolato e fiammeggiate con il cannello o, in alternativa, infornate di nuovo a grill per qualche minuto. Decorate con ciuffi di panna montata.

 

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

Centovetrine

Centovetrine, anticipazioni 11 febbraio: Viola e Brando al capolinea

Fabrizio Corona dato incarico per perizia psichiatrica

Fabrizio Corona ultime news: disposta perizia psichiatrica, tra 2 mesi il responso dei giudici