in

Ricette Dolci dopo il tiggì: la torta nera pazza di Anna Moroni

Semplicissima ricetta oggi a “Dolci dopo il tiggì” con la torta nera pazza di Anna Moroni. Di seguito, ingredienti e procedimento per realizzare questo dolce. Dosi ed ingredienti per l’impasto: 3 uova, 1 tazza di zucchero, 1 tazza di cioccolato in polvere dolce, 2 tazze di farina 00, 1 tazza di olio di mais, 1 bustina di lievito per dolci, 1 tazza di acqua calda. Per la copertura occorrono 2 rossi di uova, 50 g di rum, 4 cucchiai di cioccolato in polvere dolce, 1 tazza di zucchero.

Procedimento. Iniziate con il separare i tuorli dagli albumi. Aggiungete lo zucchero ai tuorli e montate con le fruste elettriche, fino ad ottenere una montata bianca e spumosa. Setacciate a parte il cioccolato dolce in polvere e miscelatelo all’acqua calda. Aggiungete poi l’olio e mescolate. Setacciate farina e lievito ed incorporate questa miscela al composto al cioccolato. A questo punto, unite il composto al cioccolato alla montata di tuorli e zucchero, mescolando dal basso verso l’alto.

Incorporate al composto ottenuto gli albumi montati a neve ferma, sempre con movimenti dal basso verso l’alto. Trasferite il composto in uno stampo a ciambella precedentemente imburrato e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 5 minuti circa. Per la salsa di copertura della torta sciogliete in un pentolino lo zucchero con i tuorli ed il rum, poi unite il cioccolato in polvere. Scaldate finché tutti gli ingredienti sono tutti ben sciolti. Versate la salsa ottenuta sulla ciambella ormai fredda.

 

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

ricette dolci dopo il tiggi

Ricette Dolci dopo il tiggì: la torta sacher alla gianduia

Massimo Bossetti respinta richiesta scarcerazione

Caso Yara news: Cassazione respinge ricorso scarcerazione di Massimo Bossetti