in ,

Ricette dolci prima del Tiggì: panettoncini ripieni alla crema di zabaione

Ecco gli ingredienti ed il procedimento per la realizzazione dei panettoncini ripieni alla crema di zabaione di Mario Ragona, ricetta dolce presentata oggi, 10 dicembre 2015, durante la puntata de La prova del cuoco.

Ingredienti: 250 g di marsala secco, 200 g di zucchero semolato, 6 tuorli, 30 g di amido di mais, 6 panettoncini piccoli da 100 g, scaglie di cioccolato q.b., cioccolato bianco q.b., 250 g di panna montata; – per guarnire: fragole, lamponi e ribes a piacere.

Procedimento: come consiglia lo chef Mario Ragona, “In un pentolino mettiamo il marsala secco e aspettiamo che inizi a bollire. In una ciotola mettiamo i tuorli, mescoliamo con un frustino, poi uniamo l’amido, versiamo il masrsala caldo, mescoliamo, riportiamo quindi tutto sul fuoco e facciamo cuocere mescolando. Quindi la versiamo in una teglia, la copriamo con la pellicola trasparente che deve proprio aderire alla crema e la mettiamo in frigorifero a raffreddare. Poi la alleggeriamo unendo un po’ di panna e mescoliamo bene. Prendiamo dei panettoncini artigianali da 100 g, togliamo il cappello sopra, facciamo un’incisione lateralmente e li svuotliamo all’interno“.

Per proseguire con la ricetta dei panettoncini e riuscire ad assaggiare questo dolce buonissimo, bisognerà, poi, togliere la parte interna e tagliarla a fettine. “Farciamo i panettoncini con uno strato di crema, mettiamo qualche scaglia di cioccolato, sopra un pezzettino di ripieno del panettone e ultimiamo con altra crema, scaglie di cioccolato, Chiudiamo con il cappello del panettoncino che prima intingiamo nel cioccolato fondente fuso. Decoriamo a piacere con truciolini di cioccolato bianco e zucchero a velo“. Il dolce tipico natalizio sarà pronto per essere degustato.

pensioni lavoratori precoci manifestazione a Roma 11 maggio

Riforma pensioni 2016 ultime novità: lavoratori precoci, emendamenti alla Legge di Stabilità aprono qualche spiraglio

Influenza stagionale 2015/2016

Influenza stagionale 2015/2016: bambini fra i più colpiti e picco in arrivo per Natale