in ,

Rifiuti in Italia: multa record per il nostro Paese dalla Corte di Giustizia UE, sanzione di 40 milioni di euro

Lo smaltimento e la gestione dei rifiuti continuano ad essere un problema per l’Italia, che ancora non riesce ad occuparsene con la dovuta cura e attenzione nei confronti dell’ambiente e della salute pubblica. La Corte di Giustizia UE ha preparato una maximulta per il nostro Paese, l’Italia dovrà pagare una sanzione di 40 milioni una tantum e anche un importo di 42,8 milioni, per “ogni sei mesi di ritardo nell’applicazione delle disposizioni volte a risolvere l’emergenza”.

L’Italia, secondo la nuova sentenza della Corte di Giustizia UE, risulta essere inadempiente a partire dal 2007, proprio quando il Governo italiano era già stato condannato di mancata chiusura delle 218 discariche presenti sul territorio nazionale, abusive o non. Sempre secondo l’UE, 16 di queste discariche risultano avere rifiuti pericolosi o tossici.

L’importo da corrispondere potrà essere ridotto, qualora il Governo italiano dimostri diligenza, chiudendo o mettendo a norma ogni discarica che al momento contiene rifiuti pericolosi o tossici, in quel caso la sua pena semestrale sarà ridotta di 400 mila euro.

Raffaella Fico si sposa con Gianluca Tozzi

Raffaella Fico gossip: “Mi sposo con il figlio di Umberto Tozzi”

Amici 14 al posto di Uomoni e Donne

Amici 14 anticipazioni: le assegnazioni per la prossima puntata